Il ragazzo col pigiama a righe

il-ragazzo-in-pigiama-a-righe.jpgUn buon metodo per risvegliare l'interesse di qualcuno per un romanzo è raccontare loro piccoli dettagli che sono suggestivi e allo stesso tempo non rivelano assolutamente nulla sulla tua trama. La quarta di copertina di Il ragazzo col pigiama a righe Usa questa tecnica con abilità: un bambino di nove anni di nome Bruno, una casa nuova, un recinto dietro il quale c'è qualcosa di terribile… E si fa anche da guardia alle spalle, nascondendosi dal fatto che un eccesso di informazioni può influenzare la lettura. Può avere ragione su questo punto, ma è difficile rivedere un'opera di finzione senza dire nulla sulla sua trama. Quindi aggiungerò qualche informazione in più. Non molto, solo che il recinto accanto al quale abiteranno Bruno e la sua famiglia è il recinto del campo di concentramento di Auschwitz. E lo vedono dall'esterno.

Pertanto, in The Boy in the Striped Pyjamas troviamo un altro romanzo sul nazismo, sebbene scritto da un approccio piuttosto originale. John boyne sceglie di narrare la storia in terza persona, ma con un punto di vista molto vicino a quello di Bruno, un bambino ancora ignaro dell'indottrinamento, di tutto ciò che accade nel suo paese e al mondo degli adulti in generale. Bruno si avvicina a ciò che lo circonda in modo ingenuo e anche con buon senso. Ma nella Germania della svastica, il buon senso è stato la prima vittima, e quando Bruno si chiede cosa sta succedendo intorno a lui, il lettore sa che le cose non sono come lui le interpreta, ma anche che, in realtà, sono. dovrebbero essere.

Uno dei più grandi pregi del libro è che non ha bisogno di metterci direttamente davanti a scene terribili e strazianti (anche se le indoviniamo) per emozionare. Tutto viene filtrato da Bruno e dalla sua visione del mondo, ci viene velato e lo ricostruiamo. Inoltre, il bambino si muove quasi sempre in un ambiente domestico, in cui ideologie, atteggiamenti, drammi e personaggi ci vengono trasmessi attraverso situazioni quotidiane. Un esempio lampante è la breve apparizione del Führer ("la furia" per Bruno), che è perfettamente caratterizzato da una scena aneddotica.

Boyne ha creato un romanzo semplice nella forma e nello stile, realistico e allo stesso tempo con una certa aria di racconto, senza cadere nel manicheismo. Il ragazzo col pigiama a righe piacerà a coloro che cercano un modo diverso di avvicinarsi alle profondità dell'orrore nazista.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

16 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   marta suddetto

    Vado a pagina 78 e mi sta davvero piacendo. L'ho comprato prima di ieri e sto già andando da quella parte. È interessante. Inoltre, la sorella ha una battuta.

  2.   marta suddetto

    Quando avrò finito di leggere il libro dirò di più se in bello felice triste noioso divertente

  3.   Giovanni suddetto

    nessuno sa raccontare un riassunto, o dove trovarlo?
    Molte volte me lo hanno chiesto e glielo ho regalato insieme ad altri libri, nessuno può lasciarmi un riassunto?

    Aspetto una risposta
    muchas gracias

  4.   marta suddetto

    Sono state almeno 2 settimane fa che l'ho letto mi è piaciuto molto ... a parte la guerra si tratta anche della guerra, il bambino non aveva niente contro gli ebrei e alla sorella è stato detto che gli ebrei erano cattivi e quando Bruno glielo ha chiesto Che fossero Presto la sorella non sapeva come rispondere e Bruno muore se sa perché

  5.   marta suddetto

    bruno kreia k l'hanno messo in quella cabina per ripararli dalla pioggia e shmuel ha immaginato che più o meno k sarebbe successo perché le persone k sono entrate ai non se ne sono andate

  6.   Wallas suddetto

    Guarda, è un libro che non mi piace affatto; L'ho avuto tra le mani più di una volta, ma no ...

    Ne ho abbastanza di "Life is Beautiful", un film meraviglioso che non potrò mai dimenticare ... ma ho pianto troppo (non piango mai con i film), mi ha scioccato troppo.

    I bambini (che mi annoiano un bel po ') sono però il mio punto debole. Penso che il minimo che meritano sia un'infanzia felice, tranquilla e sicura, con amore, mantenendo la loro innocenza, non possono difendersi ...

    Baci Lenam

  7.   Mara suddetto

    Ebbene, devo dire che è stato uno dei pochi libri che mi ha deluso molto, mi aspettavo qualcosa di eccitante visto che mi era stato consigliato tanto… .. la storia non ha più. Ma per me il libro ha un paio di punti che mi hanno reso così nervoso che hanno tolto tutta la forza dalla storia…. il fatto che l'autore ripeta frasi eterne più e più volte in riferimento ai ricordi di Bruno e il fatto che assolutamente tutti i personaggi del libro parlano "piano" (qual è la voce lasciata da Dio ????) mi ha stufato molto molto, penso che questa scrittura fatale. la storia va bene ma non è all'altezza delle aspettative che stanno cercando di creare attorno ad essa.

  8.   Jose Francisco Prieto Perez suddetto

    Consiglio per la tua lettura:
    CASTELLO, Michel del. Tanguy, storia di un bambino di oggi. Ikusager.Vizcaya, 1999. Introduzione di Antonio Muñoz Molina.
    Versione spagnola con pigiama a righe nell'Europa del dopoguerra, nella Spagna franchista e nell'Andalusia dell'epoca

  9.   bambino suddetto

    È un libro incredibile, molto familiare con la vita è bello. Racconta la storia di Bruno, un ragazzo che vive a Berlino e che si trasferisce ad Auchviz (campo di concentramento nazista) perché suo padre, comandante nazista, è promosso dalla Furia (Hitler) e lo rende responsabile della casa Auchviz. Bruno sente la mancanza della villa berlinese, dei suoi tre migliori amici e dell'atmosfera berlinese. Nella nuova casa a tre piani che Bruno non può esplorare, Bruno dalla sua finestra osserva un grande recinto di filo metallico attraverso persone in divisa che sembrano pigiami a righe. Lui è l'unico che non sa cosa sta succedendo lì, sua sorella gli dice che sono ebrei e che sono l'opposto e sono peggio di loro ma Bruno non capisce perché. Bruno un pomeriggio dopo le lezioni inizia a esplorare seguendo la bacca che trova con un ragazzo dell'altra band. Questo è Shmuel, che d'ora in poi sarà il suo migliore amico. Da lì si vedono tutti i pomeriggi e si raccontano, Bruno gli porta la carta e puzzolente gli dice come c'è tutto lì e come ci è arrivato. Dopo un anno in auchviz aveva già dimenticato i suoi tre migliori amici, l'atmosfera di Berlino e la sua amata villa, ma sua madre voleva tornare e così la sua famiglia meno suo padre si trasferì di nuovo a Berlino. Ma prima, Bruno decide di mettersi un pigiama a righe, andare dall'altra parte dell'alhamabrada, vedere com'è tutto questo e cercare il padre di Shmuel che mancava. Ma quando entrano inizia a piovere molto e tutti i soldati e i reclusi iniziano a muoversi velocemente e si accalcano insieme, marciano, ed entrano tutti in una camera a gas, e da lì non sanno di Bruno. Mio padre ha visto i vestiti di Bruno dall'altra parte del recinto e ha scoperto cosa era successo.

    Chiunque abbia servito questo riepilogo dettagliato o chi è contrario o ha qualcosa da aggiungere, fammelo sapere in un commento per favore.

  10.   lara suddetto

    Questo libro mi sembra fantastico, non riesco a capire che ci siano persone che dicono che è un brutto libro. Ho 16 anni e l'ho letto qualche mese fa, è vero che ci sono frasi che si ripetono, e tanto, ma che importa? È un libro meraviglioso che spiega l'olocausto dagli occhi di un bambino di 9 anni dell'epoca, molto innocente e non come i bambini di oggi.Per maggiori informazioni, il film sarà presentato in anteprima il 26 settembre in SPAGNA.

  11.   Maria suddetto

    È un bel libro, un mio amico me lo ha lasciato l'altro ieri, e io l'ho letto in soli due giorni !! questo perché mi piaceva così tanto quando l'ho letto e sembrava così interessante che non riuscivo a smettere di leggerlo, è stato incredibile, e devo ammettere che non mi è mai piaciuto leggere, finché non ho letto questo libro », il ragazzo in pigiama a righe ", ho 13 anni e mi sembra il libro perfetto, è il mio preferito, anche se alla fine è molto triste = (ma la storia mi è piaciuta molto, ha anche momenti divertenti hehe, seriamente, è un libro "magico", lo consiglio sia agli adolescenti che agli adulti, vi piacerà molto e non vi pentirete di averlo letto. Il 26 di questo mese esce il film Non vedo l'ora di vederlo !! Grazie a tutti.

  12.   JIMMY suddetto

    È un bel libro, un mio amico me lo ha lasciato l'altro ieri, e io l'ho letto in soli due giorni !! questo perché mi piaceva così tanto quando l'ho letto e sembrava così interessante che non riuscivo a smettere di leggerlo, è stato incredibile, e devo ammettere che non mi è mai piaciuto leggere, finché non ho letto questo libro ", il ragazzo in pigiama a righe ", ho 13 anni e mi sembra il libro perfetto, è il mio preferito, anche se il finale è molto triste = (ma la storia mi è piaciuta molto, ha anche momenti divertenti hehe, seriamente, è un libro “magico”, consiglio sia agli adolescenti che agli adulti, vi piacerà molto e non vi pentirete di averlo letto. Il 26 di questo mese esce il film Non vedo l'ora di vederlo !! Grazie a tutti.

  13.   sefora suddetto

    ciao, ho bisogno di un sommario urgente di questo libro, se qualcuno ne trova uno e può essermi utile, grazie, puoi inviarmelo a: sefora_1994@hotmai.com

  14.   brenda lolyola velasquez suddetto

    il ragazzo con il pigiama a righe è carino mi congratulo con te john boyne sei un grande scrittore continua così e puoi superare

  15.   kristina suddetto

    Il film è molto bello in una parte mi fa male quando i genitori non vogliono quella religione e l'ultimo pezzo è molto tenero e molto molto bello Mi è piaciuto molto il film -_- 0.0

  16.   osorio suddetto

    Ho bisogno di sapere qual è il tipo di narratore di questo testo PER FAVORE