I migliori libri di sempre

i migliori libri di sempre

Quando si tratta di scegliere i migliori libri di sempre, le opinioni possono essere molte. Per questo motivo, abbiamo aderito ai nostri criteri già pronti come Biblioteca mondiale, prodotto da 100 scrittori di 54 paesi diversi quando si tratta di trovare i 10 migliori libri della storia. Opere che fanno già parte del mondo delle lettere per l'eternità.

Cent'anni di solitudine, di Gabriel García Márquez

Alcune lettere latinoamericane ce ne hanno fornite alcune i migliori libri del XX secolo, che esplode in mondi di colori, durezza e un realismo magico il cui principale ambasciatore è, senza dubbio, il colombiano Gabriel García Márquez. Dopo la sua pubblicazione nel 1967, Cent'anni di solitudine, l'opera magnum del Premio Nobel, divenne un successo grazie al trattamento della storia di la Buendía, una famiglia che da più generazioni subisce la trasformazione Macondo, una città sperduta al centro dei tropici sudamericani dove risiedeva la più potente metafora della storia contemporanea di un intero continente.

Non hai ancora letto Cent'anni di solitudine?

Orgoglio e pregiudizio, di Jane Austen

Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen

Dopo secoli di negazione delle scrittrici, l'inglese Austen seppe scaricare tutta l'ironia accumulata in questo romanzo pubblicato nel 1813. Considerato uno dei le prime commedie romantiche nella storia della letteratura, Orgoglio e pregiudizio ruota attorno a un classico dell'opera di Austen: la guerra dei sessi in inglese rurale, in questo caso tra Elizabeth Bennet e la sua opinione su Fitzwilliam Darcy, un uomo di alta aristocrazia che a sua volta la giudica dalla sua posizione sociale.

Tutto cade a pezzi, di Chinua Achebe

Tutto cade a pezzi da Chinua Achebe

La letteratura africana ha sofferto per anni l'oppressione di una colonizzazione europea che ha imposto le sue norme, la sua religione ei suoi classici letterari piuttosto che lasciar parlare i popoli del continente più grande del mondo. Una realtà riflessa come poche altre volte in Tutto va in pezzi, il romanzo più famoso del premio Nobel nigeriano Chinua Achebe. Una storia attraverso la quale assistiamo al declino di un potente guerriero africano dopo l'arrivo degli evangelisti inglesi in Africa, componendo una storia di tensione in crescendo.

1984, di George Orwell

1984 di George Orwell

Nella storia della letteratura ci sono state molte storie visionarie, ma poche in grado di palpare il terrore distopico come ha fatto 1984, il lavoro di George Orwell. Pubblicato nel 1949, il romanzo enfatizzava la politica totalitaria di quell '"occhio che tutto vede", quello Grande Fratello che costringe ogni libertà ed espressione. Ambientato in un mondo futuristico, più precisamente nella famosa Air Strip 1, conosciuta come la vecchia Inghilterra, 1984 è stato un best-seller in un momento nel XNUMX ° secolo in cui il mondo intero stava ripensando alle conseguenze dei suoi eccessi.

Ti piacerebbe leggere 1984 di George Orwell?

Don Chisciotte della Mancia, di Miguel de Cervantes

Nella suddetta lista della Biblioteca Mondiale, Don Chisciotte della Mancia è stato separato dal resto per essere considerato come «la più grande opera mai scritta«. Un esempio, tra tanti altri, che conferma l'influenza che ha avuto l'opera di Miguel de Cervantes sul famoso nobile che combatteva contro i mulini a vento che egli scambiava per giganti sin dalla sua pubblicazione nel 1605.

Don Quijote de la Mancha devi leggerlo una volta nella vita.

Guerra e pace, di Leon Tolstoy

Pubblicato in fascicoli dal 1865 fino alla sua pubblicazione finale nel 1869, Guerra y paz è considerato non solo come uno di i migliori libri nella storia della letteratura russa, ma anche dell'universale. Nella commedia, Tolstoj analizza diversi personaggi attraverso gli ultimi 100 anni di storia russa, con un'enfasi particolare sull'occupazione napoleonica attraverso gli occhi di quattro famiglie all'inizio del XIX secolo.

L'Iliade, di Omero

iliade di Omero

Il considerato come l'opera più antica del mondo occidentaleL'Iliade è un poema epico il cui personaggio, Achille, figlio del re Peleo e della Nereide Teti, è infuriato con Agamennone, un leader greco che gli strappa la sua amata Briseide. Composto da 15.693 versi divisi in 24 canzoni di intellettuali greci che usarono questa epopea per scopi educativi nell'antica Grecia, L'Iliade è un classico universale della letteratura insieme a L'Odissea, anche di Omero, cronaca dell'entusiasmante viaggio di Ulisse a Itaca.

Ulisse, di James Joyce

Ulisse di James Joyce

L'irlandese Joyce ha adattato il mito dell'eroe greco de L'Odissea in quello che molti considerano essere il miglior romanzo della letteratura inglese di sempre. Sottoposto a numerose analisi e discussioni da parte di esperti, Ulisse racconta il passaggio per le strade di Dublino di Leopold Bloom e Stepehn Dedalus, entrambi considerati come alter ego dallo stesso Joyce. Un universo metafisico in cui il crescente nichilismo definisce una generazione ei cui caratteri e simbolismi hanno molto in comune con la famosa opera greca da cui prende in prestito il nome del suo protagonista.

Ti piacerebbe leggere Ulisse di James Joyce?

La ricerca del tempo perduto, di Marcel Proust

Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust

Uno dei capolavori della letteratura francese è stato suddiviso in sette volumi pubblicati tra il 1913 e il 1927 per raccontarci la storia di Marcel, un giovane dell'aristocrazia francese che, pur desiderando ardentemente essere uno scrittore, è travolto dall'amore, dal sesso e da sé. -scoperta. La ricerca del passato attraverso la voce interiore del narratore come monologo svela un'opera complessa che passerà alla storia grazie al buon lavoro di Proust, scomparso alla pubblicazione degli ultimi tre volumi, ed è uno dei il le prime storie in letteratura che iniziarono ad affrontare il tema dell'omosessualità.

sottovento Alla ricerca del tempo perduto.

notti arabe

Potremmo scegliere molti libri della letteratura occidentale, ma dopotutto la narrazione è nutrita da molte sfumature a seconda delle diverse parti del mondo che hanno interpretato il modo di raccontare storie per se stesse. E uno dei migliori esempi di questa realtà è stato l'arrivo di notti arabe a un'Europa del XIX secolo che era sedotto dalle storie di Scheherazade, la cortigiana che ogni notte doveva soddisfare il Sultano con le sue storie se non voleva perdere la testa. Una tempesta di sabbia ricca di storie di lampade magiche, isole galleggianti e misteriosi bazar che raccoglie l'essenza narrativa di paesi come l'India, la Persia o l'Egitto.

Quali sono per te i migliori libri della storia?

 

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)