I migliori libri di Salman Rushdie

Salman Rushdie

Nato due mesi prima dell'indipendenza dell'India, motivo che avrebbe ispirato una delle sue opere più famose, Salman Rushdie ((Bombay, 1947) è uno dei Gli autori più influenti dell'India e, a sua volta, uno dei più controversi del XX secolo. Perseguitato dal 1988 dal  ayatollah L'iraniano Ruhollah Khomeini, che considerava il suo romanzo The Satanic Verses un'offesa all'Islam, Rushdie ha trascorso trent'anni tra luce e oscurità, perpetuando una bibliografia magica e unica spesso influenzata dal realismo magico e che rivediamo attraverso quanto segue i migliori libri di Salman Rushdie.

Figli di mezzanotte

Figli di mezzanotte

Il fatto di essere nato due mesi prima l'indipendenza dell'India Ha permesso a Rushdie di vivere i cambiamenti in un'India ancora divisa tra tradizione e modernità, tra l'Occidente e la propria cultura. Riflessioni che ne risulterebbero Figli di mezzanotte, prenotare ambientato nella notte del 15 agosto 1947, il giorno in cui l'India divenne un paese autonomo e il momento della nascita di Saleem Sinai, protagonista e narratore attraverso la cui vita conosciamo anche i momenti politici più importanti della sua stessa nazione. Il libro, diventato un fenomeno di vendita dopo la sua pubblicazione nel 1981, ha vinto il Booker Prize e il James Tait Black Prize.

vergogna

vergogna

Molti critici hanno concepito vergogna dopo la sua pubblicazione nel 1983 come opera non classificabile ma necessaria, che crea totale dipendenza. Situato in Peccavistan, un paese immaginario a volte lontano dalla realtà, Shame è una tragedia in cui vanno in scena le storie di diversi personaggi segnati dalla vergogna, da Omar Khayyam, figlio di tre madri, al generale Hyder e le sue enormi occhiaie. Uno di i romanzi più curiosi di Rushdie.

Versetti satanici

Versetti satanici

Sebbene l' realismo magico È sempre stato un segno distintivo della letteratura latinoamericana e alcuni autori indiani come Arundhati Roy e Salman Rushdie ne hanno fatto uso in opere in cui realtà e fantasia si mescolano facilmente. Un buon esempio è Versetti satanici, a sua volta il libro più controverso di Rushdie. Il romanzo racconta la storia di due attori di Bollywood, Gibreel Farishta e Saladin Chamcha, il cui aereo viene preso dai terroristi, facendoli cadere in mare. Dopo essere sopravvissuti, entrambi i personaggi sperimentano visioni che li trasportano nella prospettiva di altri personaggi, come quella del giovane profeta indiano Ayeesha, o una versione di Maometto che prevede un'interpolazione nel Corano. Quest'ultima storia non è piaciuta alle masse musulmane, specialmente una nazione in Iraq il cui leader religioso, l'Ayatollah Ruhollah Khomeini, ha ordinato la morte dell'autore dopo che il libro è stato pubblicato nel 1988. Attualmente, il fatwa (o sentenza) contro Rushdie è ancora in vigore, essendo ammontato a 2.8 milioni di dollari.

Harún e il mare delle storie

Harún e il mare delle storie

Rushdie ha pubblicato questa serie di conti nel 1990, 19 mesi dopo essersi dovuto nascondere dietro il file fatwa a cui è stato condannato dopo la pubblicazione dei Versetti satanici. Tempi difficili in cui l'autore ha scritto questo libro per suo figlio Zafar, filando nuove forme di narrativa per bambini attraverso le parole di Rashid Khalifa, il miglior narratore che, da un giorno all'altro, perde la capacità di continuare a narrare. Un blocco che cercherà di superare con l'aiuto di suo figlio, Harún, che lo aiuta a ritrovare le sue capacità. Considerato un'allegoria della complicata situazione che lo scrittore stava attraversando e della nostalgia per suo figlio, sua moglie e la casa di famiglia, Harún e il mare delle storie è forse uno di I libri più personali di Rushdie, adatto a tutti i pubblici.

L'ultimo respiro del Moro

L'ultimo sospiro del moro

Considerato da molti uno dei suoi migliori libri, L'ultimo sospiro del moro, pubblicato nel 1995, racconta la storia dell'ultimo membro della famiglia Zogoiby, Moraes el Moro, che dalla sua tomba racconta la vita della sua famiglia. Il protagonista, un uomo che invecchia a un ritmo più veloce di quanto supponga il resto della società un'ode alla decadenza del mondo e ai conflitti sociali di un paese turbolento come l'India ma anche all'amore e alla gentilezza irradiati da un carattere che risale agli eventi dell'India contemporanea all'esistenza dell'ultimo re moresco di Spagna.

Il terreno sotto i tuoi piedi

Il terreno sotto i tuoi piedi

Concepito come una versione del mito di Orfeo ed Euridice, Nessun prodotto trovato. racconta la storia di Vina Apsara, una giovane cantante dalla voce selvaggia voluta da due uomini: Ormus Cama e il suo amico, il fotografo Rai, che è anche il narratore della storia. Il romanzo è ambientato nel tempo in cui il rock ha raggiunto il suo apice, quindi il romanzo ha numerosi riferimenti al genere e allo stesso tempo è una critica a questa impossibile unione tra Oriente e Occidente. Il romanzo è stato pubblicato nel 1999.

Shalimar il clown

Shalimar il clown

Pubblicato nel 2005, Shalimar il clown racconta le terribili conseguenze di una storia d'amore attraverso gli occhi del suo protagonista, un terrorista che si fa chiamare Shalimar il clown. Lo stesso autista musulmano che, una mattina del 1991, assassinò l'ex ambasciatore indiano e capo dell'antiterrorismo statunitense Maximilian Ophuls. Il problema nasce quando le indagini scoprono l'origine di un movente non così semplice in cui si scopre l'identità della figlia di Ophuls come ex amante di Shalimar quando lavorava come diplomatico nel travagliato Kashmir.

L'incantatrice di Firenze

L'incantatrice di Firenze

Prova definitiva dell'ottimo lavoro di Rushdie nel trasformare le parole in magia, L'incantatrice di Firenze risale a vicende storiche più antiche di quelle a cui l'autore è abituato. Più specificamente, ci porta alla corte di Akbar il Grande, culla dell'impero Mughal, nella città indiana di Fatehpur Sikri alla fine del XVI secolo, epoca in cui si sarebbero svolte le diverse battaglie che avrebbero definito l'India il Paese. Un episodio che è influenzato dalla storia di un uomo che viene a corte, uno su una donna di bellezza e una voce accattivante con grandi doti per la stregoneria. Uno dei suoi migliori libri pubblicato nel 2008.

Cosa sono per te I migliori libri di Salman Rushdie?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.