Jack London. Anniversario della sua nascita con alcune sue frasi

1. Jack London, 9 anni e il suo cane Rollo; 2. Nella sua giovinezza; 3. Nel 1914.

Festeggiamo un altro anno dopo nascita di Jack London, uno degli scrittori più acclamati del romanzo di Adventures. Londra ha visto la luce il 12 gennaio 1876 en San Francisco. La sua vita era eccitante come tutte le sue storie e con personaggi simili. Titoli come Il richiamo della natura (con la nuova versione in produzione nei cinema e con il nome di Harrison Ford associato), Zanna Bianca o Il lupo di mare sono referenti universali del genere. Lo festeggio con alcune delle frasi la maggior parte ricordava di lui e delle sue opere.

Il richiamo della natura

  • Il silenzio spettrale dell'inverno aveva lasciato il posto all'intenso mormorio primaverile del risveglio della vita.
  • Aveva la fedeltà e la devozione nate sotto il riparo del fuoco e del tetto, ma aveva conservato la ferocia e l'astuzia.
  • Era l'uomo che le aveva salvato la vita, il che non era da poco, ma era anche il maestro ideale. Altri uomini si prendevano cura dei loro cani per senso di dovere e convenienza; ma lo fece come se fossero i suoi figli, perché proveniva dalla sua anima.
  • L'amore, un vero amore appassionato, lo invase per la prima volta.
  • Erano mezzo vivi, o forse meno. Non erano altro che sacchi di ossa in cui ancora respirava un debole respiro di vita.
  • E quando nelle notti quiete e fredde volgeva il naso verso una stella e ululava come un lupo, erano i suoi antenati, morti e già ridotti in polvere, che volgevano il naso alle stelle e ululavano nei secoli. E le cadenze di Buck erano le loro cadenze, le cadenze con cui esprimevano il loro dolore e il significato che il silenzio, il freddo e l'oscurità avevano per loro.
  • La sua astuzia era quella del lupo, un'astuzia selvaggia; la sua intelligenza, l'intelligenza del pastore scozzese e del San Bernardo; e questa congiunzione, sommata all'esperienza acquisita nelle scuole più feroci, lo rendeva una creatura formidabile come quelle che abitavano la giungla.

Il lupo di mare

  • Vita? Bah! Non ha valore. All'interno dell'economico, è il più economico.
  • La mia intimità con Wolf Larsen è in aumento, se si possono chiamare così i rapporti tra lo skipper e il marinaio, e meglio ancora tra il re e il giullare. Sono solo un giocattolo per lui. Il mio compito è intrattenerti, e mentre io ti diverto, va tutto bene, ma non appena inizi ad annoiarti o ad avere uno di quei momenti di umorismo nero, vengo immediatamente relegato dal tavolo della cabina in cucina, e al allo stesso tempo posso definirmi Beato se scappo vivo e il mio corpo intatto.
  • "Penso che la vita sia come una schiuma, un fermento", rispose prontamente. una cosa che ha movimento e che può muoversi per un minuto, un'ora, un anno o cento anni, ma alla fine smetterà di muoversi. Il grande mangia il piccolo, per continuare a muoversi; dal forte al debole, per preservare la forza. Il ragazzo fortunato ne mangia la maggior parte e si muove più a lungo, tutto qui. Cosa ne pensate di queste cose?

Zanna Bianca

  • White Fang è stato finalmente in grado di esprimere il suo grande amore per Scott. All'improvviso spinse la testa in avanti e la spinse sotto l'ascella del suo padrone. E lì, volontariamente imprigionata, nascosta alla vista, con la sola eccezione delle sue orecchie, ora mute, senza ringhi, continuava a lottare dolcemente, annusando leggermente e posizionandosi meglio.
  • Per affrontare il costante pericolo di essere ferito e persino distrutto, sono state sviluppate le sue capacità predatorie e difensive. Divenne più agile degli altri cani, rapido, astuto, letale, più leggero, più magro, con muscoli e nervi di ferro, più duro, più crudele, più feroce e più intelligente. Doveva essere tutto questo, altrimenti non avrebbe resistito o sopravvissuto all'ambiente ostile in cui si trovava.

Frasi

  • Scrivo per nessun altro scopo che aggiungere qualcosa di mio alla bellezza.
  • Preferirei essere cenere che polvere! Preferirei che la mia scintilla bruciasse in un fuoco luminoso piuttosto che estinta dalla disintegrazione secca. Preferirei essere una splendida meteora, ogni atomo in me in un magnifico splendore, piuttosto che un pianeta assonnato e permanente.
  • Non vivo di quello che il mondo pensa di me, ma di quello che penso di me stesso.
  • C'è un'estasi che segna il culmine della vita, oltre il quale la vita non può salire. Ma il paradosso della vita è tale che questa estasi si verifica quando si è vivi e appare come una totale dimenticanza che si è vivi.
  • Non puoi aspettare l'ispirazione, devi andare a trovarla.
  • L'uomo si distingue dagli altri animali per essere l'unico che maltratta la sua femmina
  • La funzione dell'essere umano è vivere, non esistere. Non sprecherò i miei giorni cercando di prolungarli, approfitterò del mio tempo.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.