Finzione, abbiamo un problema: il razzismo

razzismo

Il mondo dell'editoria di narrativa è afflitto da un razzismo "strutturale, istituzionale, personale e universale" secondo un nuovo rapporto che ha rilevato che meno del due per cento degli oltre 2000 racconti di fantascienza pubblicati lo scorso anno sono stati pubblicati da scrittori neri.

Questo rapporto è stato pubblicato sulla rivista Fireside Fiction che lo afferma solo 38 delle 2039 storie pubblicate su 63 riviste nel 2015 sono state scritte da scrittori neri.

"La probabilità che sia una coincidenza che solo il 2% degli scrittori pubblicati sia nero in un paese in cui il 13.2% della popolazione è nera è 0.00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000321%"

 

"Lo sappiamo tutti. Sappiamo. Non abbiamo bisogno di un numero per vederlo, poiché in tutte le parti della nostra società l'emarginazione verso i neri è ancora un grosso problema nel mondo dell'editoria ... L'intero sistema è costruito per avvantaggiare i bianchi"

 

"Non posso dire di essere sorpreso… Penso che chiunque presta attenzione alle pubblicazioni di narrativa in generale e di narrativa breve in particolare, sappia che c'è un grosso problema con la sottorappresentazione delle persone di colore e che è anche peggio per gli scrittori neri ".

Un autore mezzo nigeriano e mezzo americano, Nndi Okorafor, che ha vinto il premio World Fantasy, ha commentato questo fatto:

"Non ho bisogno di un rapporto per dirmi quello che già so. Dannazione, questo è uno dei motivi principali per cui ho iniziato a scrivere, perché come lettore non riesco a vedere le storie che voglio leggere, i personaggi che voglio leggere, la mancanza di diversità. Non passo molto tempo disperato per qualcosa che esiste da secoli. Lo continuo a muovermi. "

Il rapporto, scritto da Cecily Kane con i dati compilati da Ethan Robinson, si concentrava specificamente sugli autori neri piuttosto che sugli autori del colore perché, secondo Kane, mentre tutti loro sono importanti, hanno notato diversi modelli in cui le iniziative per la diversità escludevano i neri.

D'altra parte, l'autore Justina Ireland ha scritto un saggio accompagnato dalla relazione.

"La comunità di fantascienza e fantasy ha un problema con la razza. Più specificamente, la casa editrice SFF nel suo complesso è, ed è ancora, anti-nero. Alla gente di SFF piace indicare autori neri di successo come prova che ci siamo evoluti perché è l'errore popolare che se una singola persona nera può avere successo, ovviamente siamo tutti andati oltre il razzismo istituzionale. Ma un'analisi del 2015 ha messo la verità su questa menzogna ".

L'autore Troy L Wiggins ha anche scritto un altro saggio commentando quanto segue:

"La verità è che Ho maggiori possibilità di essere condannato ingiustamente per un crimine piuttosto che vendere una storia. racconto breve a una rivista ".

Questo commento non ti ricorda la realtà di To Kill a Mockingbird? Se sei nero sei automaticamente condannato e tutti penseranno che se qualcuno ti accusa di qualcosa, sarà vero.

Brian White è l'autore di una rivista che ha dato uno sguardo critico alla propria rivista, che nel 3 ha pubblicato solo 2015 racconti di scrittori neri su un totale di 32.

"Indovina un po? Nel 2015 Fireside non ha pubblicato un solo scrittore nero ".

Commenta anche che, una volta che i suoi occhi saranno aperti, farà uno sforzo maggiore in modo che non si ripeta.

"Questo è qualcosa che L'ho fatto in passato ma voglio esserne più consapevole. Per i nostri periodi di presentazione aperti aggiungeremo un modulo per consentire agli scrittori di includere volontariamente e in modo anonimo le loro informazioni demografiche. Il dato più grande che abbiamo è il numero di scrittori neri che stanno inviando storie alla nostra rivista. Parlare con scrittori neri, sia per la nostra azienda che in generale, è molto importante per avere la diversità come parte delle linee guida di presentazione. Ma ancora più importante è l'evidenza che questo viene effettivamente messo in atto. Se dici che la diversità è importante per te e poi uno scrittore di colore guarda la tua rivista e si rende conto che la maggior parte dei post sono di uomini bianchi su uomini bianchi che fanno cose da uomini bianchi, l'autore nero probabilmente non se ne andrà.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.