Le facce? dei nostri poliziotti letterari preferiti

tutto possiamo immaginare facce per qualsiasi personaggio letterario. Nel caso di poliziotti e detectiveCon l'ascesa e la popolarità di così tanti buoni personaggi creati dal genere, l'aspettativa o l'aspettativa di solito è maggiore. Inoltre, quasi tutti sono descritti dai loro autori. Poi succede quello il cinema o la televisione sono responsabili di metterne altri aspetti. E a volte ci convincono ea volte no.

Anticipo che in questo articolo non c'è immagine. Quindi tutti coloro che vogliono continuare a mantenere quella faccia del loro poliziotto preferito possono essere calmi. Ci sono solo collegamenti nel caso in cui la curiosità o la tentazione siano troppo grandi. Ne ho scelti solo alcuni. Spetterà agli altri. Quindi "diamo un'occhiata" a Kurt Wallander, Harry Bosch, Salvo Montalbano, Leo Caldas, Jan Fabel, Rocco Schiavone, Martin Servaz e Jean-Baptiste Adamsberg. E se li hai già visti, cosa ne pensi?

È curioso che, nella maggior parte dei casi, quelle facce cinematografiche o televisive siano di Attori di 50 anni in media. Alcuni dei nostri poliziotti letterari arrivano e hanno passato mezzo secolo, ma perché li hanno anche adempiuti nei loro libri. Ma altri non ancora e forse è fuori luogo vedere la scelta dei loro volti. Vediamo.

Kurt Wallander - Rolf Lassgård, Krister Henriksson e Kenneth Brannagh.

L'iconico ispettore svedese di Henning Mankell ha avuto diversi volti in televisione. Sono state realizzate tre serie del grande personaggio di Mankell, due svedesi e l'ultimo della BBC, di fattura impeccabile come al solito. E la verità è che i tre volti, compreso l'inglese Kenneth Brannagh, sapevano come dargli il tono e l'aspetto di Wallander. Li consiglio tutti e tre, ma in particolare preferisco Brannagh, anche se non è il più canonico.

Harry Bosch - Titus Welliver

Un altro grande del genere, questa volta Yankee, è l'ispettore Hieronimus "Harry" Bosch, di Michael Connelly. Il veterano della polizia di Los Angeles, il protagonista di te 23 titoli (il 24 in uscita il prossimo ottobre), ha trovato un volto nella serie prodotta da Amazon dal 2014. Van tre stagioni. All'attore Titus welliver L'abbiamo visto in molte serie e film, soprattutto come secondario. Per me, quella dei libri con cui sto sempre Nove draghi, Non mi è piaciuta la scelta.

Tranne Montalbano - Luca Zingaretti

essenziale vedere anche un paio di episodi (e in italiano) della serie del RAI su Dottore Tranne Montalbano dal quasi eterno Andrea Camilleri. Per la sua ambientazione in meravigliose enclavi siciliane e, soprattutto, per uno di quei casting che hanno colpito a pieno i personaggi letterari che ricreano. Attore romano Luca zingaretti dà vita da quasi 20 anni in 11 stagioni già. E continua a inchiodarlo.

Leo Caldas - Carmelo Gómez

Un esempio nazionale. Domingo Villar non descrive fisicamente il suo ispettore di polizia di Vigo nei suoi libri, Occhi d'acqua y La spiaggia degli annegati. Entrambi i titoli sono consigliati, un paio di anni fa lo era adattamento cinematografico della seconda. Per me hanno giustamente scelto Carmelo Gomez come lo stesso galiziano Leo Caldas.

Jan Fabel - Peter Lohmeyer

Il commissario Jan Fabel della polizia di Amburgo, creato da Craig RussellHa anche la sua faccia in tre film per la televisione. È quello dell'attore tedesco Peter lohmeyer, che a mio modesto parere, non mi va bene come Fabel. La stessa cosa accade a me con il seguente nome:

Rocco Schiavone - Marco Giallini

L'ispettore romano, politicamente scorretto, creato da Antonio Manzini È uno degli ultimi fenomeni letterari del genere. E dei loro quattro titoli pubblicato su RAI2 ha già fatto una serie. Ma il personaggio letterario ha 46 anni, e la verità è che Marco Giallini, anche lui attore romano, somiglia un po 'allo Schiavone che ho in testa.

Martin Servaz - Charles Berling

Il comandante francese Martin Servaz, di Bernard Minier, è un altro dei miei grandi nomi del genere. Al momento è stato realizzato un adattamento del primo titolo della trilogia, Sotto il ghiaccio. E non avevo nemmeno immaginato una faccia come Charles Berling.

Jean-Baptiste Adamsberg - Jean-Hughes Anglade

Fred Vargas creato uno dei più particolare, eccentrico e di successo del romanzo poliziesco. E, naturalmente, si meritava i suoi adattamenti televisivi. L'attore Jean-Hughes Anglade gli ha prestato anche il suo fisico speciale.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.