Editoriale Alba news per settembre 2015

Novità da Redazione Alba a settembre 2015

camice è uno dei miei editori preferiti. Pubblica libri molto interessanti, oltre alla sua raccolta di Guide dello scrittore (ottimo per valutare a fondo ciò che leggi), tra le altre cose.

Oggi parlerò del novità che uscirà durante questo mese di Settembre in questo editoriale. Alcuni sono già sulla mia lista. 

"The Interesting" di MegWolitzer

Siamo nell'estate del 1972 ed è notte. Sei adolescenti chiacchierano nella loro tenda in un campo fuori New York. Tutti tranne Julie sono figli di ricche famiglie di Manhattan. Si sentono tutti unici e interessanti. Tutti vogliono essere un artista. Interessante seguirà ciascuno di loro per quarant'anni. Il lettore sperimenterà come il passare del tempo lo costringerà a negoziare con la realtà. Condividerà i suoi trionfi e le sue delusioni, il sesso, l'amore e l'esperienza della malattia e della morte dei suoi cari.

Sebbene Julie sia la protagonista del romanzo, la magia di Quelli interessanti È in come Meg Wolitzer riesce a tracciare la storia di ciascuno degli amici, concentrandosi sui momenti in cui la loro vita cambia definitivamente.

"Lo spettatore è il protagonista", di Daniel Tubau

Per decenni gli sceneggiatori hanno esaminato la struttura delle loro sceneggiature pensando a cosa può accadere al protagonista, dimenticando che ciò che dovrebbe veramente preoccupare lo sceneggiatore è ciò che accade allo spettatore. L'ossessione per le strutture e gli atti sventrati, rintracciare motivi e significati o guardare solo al mondo audiovisivo, ha reso la sceneggiatura un processo noioso, faticoso e prevedibile, più tipico degli analisti e dei critici che dei creatori.

Daniel Tubau, in concomitanza con il rinnovamento promosso dagli ideatori o showrunner della nuova serie televisiva, propone di ventilare la stanza soffocante della sceneggiatura con la freschezza della grande arte narrativa. Di fronte ai facili trucchi, alle strutture di ferro e alle solite formule, con un equilibrato mix di umorismo, arguzia e rigore, Tubau ricorda la ricchezza di risorse che ogni sceneggiatore ha a sua disposizione.

Lo spettatore è il protagonista è sia un manuale che un anti-manuale perché il suo autore non si limita a esaminare gli errori diffusi dai guru della sceneggiatura, ma offre anche strumenti, come il metodo empatico, per affrontare le sfide narrative. Un libro perspicace nella diagnosi, innovativo nelle sue teorie e altamente stimolante nella pratica con il quale sia lo sceneggiatore professionista che qualsiasi narratore scopriranno o riacquisteranno il piacere di scrivere.

"Finché siamo giovani", di José Luis Correa

Quando il corpo senza vita di uno studente appare in un corridoio a Las Palmas, e il presunto assassino chiede il suo aiuto, Ricardo Blanco non sa che sta affrontando uno dei casi più complessi della sua carriera. Mentre approfondisci le indagini, non sei sicuro che il tuo cliente meriti il ​​tempo e lo sforzo necessari per liberarlo da una condanna che tutti danno per scontata.

En Finché siamo giovani, ambientato nel mondo universitario, verità e bugie si intersecano. Coloro che dovrebbero difendere il sospettato sembrano inclini alla sua condanna e, al contrario, coloro che lo rivaleggiano proclamano la loro innocenza. I rapporti imperfetti, i conflitti generazionali, gli intrighi accademici danno vita a una storia che ha gli ingredienti che hanno reso Correa una delle voci più genuine dell'attuale scena letteraria: un ritmo vertiginoso, una visione furba del mondo e un linguaggio poetico che essi aprire uno spazio originale e molto suggestivo nel solito mondo del romanzo poliziesco.

"Judith Fürste" di AddaRavnkilde

Judith Fürste, espropriata per trucchi legali dell'eredità paterna dall'uomo che ha sposato la madre, una donna accomodante e convenzionale, vive in una situazione di dipendenza e impotenza in una casa che non è più la sua casa. Vuole istruirsi, lavorare e badare a se stessa, ma l'ordine familiare non ha nulla a che fare con lei tranne il matrimonio.

Quando Johann Banner, il nobile più illustre della regione, la guarda, la giovane donna lo accetta come un'ancora di salvezza. Ma il matrimonio tra l'orgoglio di una giovane donna disperata e l'orgoglio di un aristocratico geloso dei suoi privilegi non è esattamente facile. L'istituzione stessa ha le sue regole; e ogni parte contraente i suoi pregiudizi e il suo carattere.

Ha scritto Adda Ravnkilde Judith Furste poco prima di togliersi la vita nel 1883, all'età di ventun anni, e in essa sembra aver condensato un'esperienza autobiografica. Questo è un romanzo profondo e burrascoso sull'amore e la generosità, e la vera via della croce di errori, vanità e umiliazioni che devono essere superate per raggiungerli.

Agenda letteraria 2016

Con più di 250 classici pubblicati nel suo catalogo, la carriera di Alba ci permette di sviluppare ancora una volta un'agenda genuinamente letteraria, con serietà e rigore ma anche con senso dell'umorismo. Illustrazioni suggestive, citazioni stimolanti ed effemeridi originali dei più importanti autori della letteratura mondiale. Frasi come "Dove c'è molta luce, l'ombra è più scura" (Goethe) o come «Non sono altro che una lucertola letteraria che si riscalda tutto il giorno al sole della bellezza. Solo quello" (Flaubert) illuminano le settimane del 2016.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.