Come analizzare una poesia

Frammento di una poesia di Miguel Hernández.

Frammento di una poesia di Miguel Hernández.

Da un punto di vista letterario accademico, Conoscere i passaggi da seguire per sapere come analizzare una poesia è essenziale. Attualmente, tutti i tipi di lavoro si trovano solitamente su Internet, da articoli web abbastanza informali a documenti pedagogici su riviste indicizzate. Tutti loro di solito coincidono su un punto: le poesie sono un tipo di espressione lirica strutturata in versi.

Pertanto, quando si analizza una poesia È importante rivedere definizioni quali: strofa, oggetto lirico, rima, sinalefa, sineresi, tra le altre. In questo modo le poesie possono essere classificate, interpretate e “misurate”. Certamente, senza pretendere di formare criteri unanimi, poiché una narrazione stilizzata emersa dall'ispirazione ha sempre un grande carico soggettivo per chi la legge.

Poetica

Poetica è il sistema o processo di analisi della poesia. Si basa sull'identificazione degli elementi più rilevanti all'interno della struttura del poema. Mentre una poesia deve essere intesa più nel suo insieme, il suo divertimento non deriva dallo scomporre le sue parti per un esame dettagliato. Perché, in fondo, una poesia è un'espressione di bellezza attraverso le parole scritte.

Sebbene non tutte siano manifestazioni sublimi quando si tratta di poesia, le poesie motivate dalla paura o dal terrore non possono essere ignorate. In ogni caso, la maggior parte sono di natura epica, i cui testi possono riflettere esaltazioni o riflessioni drammatiche, romantiche e di amicizia. La poetica si basa sui seguenti concetti:

Versificazione

È un'analisi stilistica che cerca di classificare la poesia (in sonetto, ode, romanticismo ...), oltre a determinare il tipo di stanze (quartina, limerick, ottavo o decimo). Allo stesso modo, la versificazione include rima (assonanza o consonante), lessico (parole chiave, uso di nomi, aggettivi) e risorse letterarie (personificazione, metafore, onomatopea, anafora).

Contenuto e interpretazione

Riguarda il motivo o l'oggetto della scrittura. La domanda indispensabile è: qual è il messaggio della poesia? Quindi, "come" il destinatario decifra il significato dell'opera dipende direttamente dalla linea narrativa creata dall'autore. Fondamentale a questo punto è la capacità dello scrittore di evocare emozioni, immagini, sensazioni - e persino intuizioni - nel lettore, attraverso similitudini o antitesi.

L'uso delle risorse letterarie dovrebbe essere coerente con il tema della poesia. È comune che le opere più sorprendenti siano quelle che esprimono lo stato d'animo del poeta. Sia che si tratti di famiglia, solitudine o sopravvivenza.

Giuseppe d'Espronceda.

Giuseppe d'Espronceda.

Gli elementi del genere lirico

Oggetto lirico:

È la persona, entità o circostanza che causa i sentimenti nella voce poetica. Di solito ha un riferimento palpabile, preciso e concreto (un essere vivente o un oggetto particolare, per esempio).

Altoparlante lirico:

È la voce della poesia, emessa da un narratore. Può anche essere la voce di un personaggio diverso dall'autore all'interno della composizione letteraria. Esprimere sentimenti ed emozioni da un punto di vista intrinseco nel mondo del lavoro.

Atteggiamento lirico:

Disposizione o modo di esprimere idee all'interno di una poesia per descrivere una realtà. Può essere:

  • Enunciativo: quando l'oratore lirico si riferisce in prima o terza persona a una situazione o elemento esterno a se stesso.
  • Apostrofico: dove l'oratore lirico indica una seconda persona (interpellanza) che può o meno coincidere con l'oggetto lirico.
  • Carmine: quando la manifestazione dell'oratore lirico proviene dal sé interiore. Di solito è in prima persona e con una spiccata prospettiva soggettiva.

Movimento o tema lirico:

Rappresenta il contesto, le ambientazioni, i pensieri e le emozioni che animano la sensibilità del poeta.

Umore:

Si riferisce all'atteggiamento emotivo manifestato dal poeta. Questo può riflettere tristezza o gioia. Anche rabbia, indignazione o terrore sono comuni.

Misura dei versi

Il numero di sillabe in ogni verso determina se sono di arte minore (con otto sillabe metriche o meno. Anche se sono di arte maggiore (nove o più sillabe metriche). Allo stesso modo, dovrebbe essere preso in considerazione se si osservano dieresi, sinalefa o sineresi. Questi fattori modificano il conteggio totale delle sillabe di un verso.

Dieresi:

Separazione vocale che di solito sarebbe una singola sillaba. Ciò produce un'alterazione nella pronuncia normale di una parola. È indicato da due punti (dieresi), sulla vocale debole affetta (ï, ü), come si vede nel verso seguente di Fray Luis de León:

  • Quello di cuiye- he mund-da-nal rü-i-do.

Sineresi:

Unione di due vocali forti di due sillabe differenti dal punto di vista grammaticale. Un esempio può essere visto nel seguente verso di 14 sillabe metriche (alejandrino) di José Asunción Silva:

  • Con mo-vi-mien-to rhythm-mi-co he da-lan-cea il ragazzo.

Sinalefa:

Formazione di una sillaba metrica da due o più vocali appartenenti a parole diverse. Può anche accadere con un segno di punteggiatura nel mezzo. Esempio (verso ottosillabo di Espronceda):

  • Vento-al po-papà, a to-da see-it.

Legge dell'accento finale:

Secondo la sillaba accentata dell'ultima parola, le sillabe metriche vengono aggiunte o sottratte dal totale del verso. Se la parola è acuta, ne viene aggiunta una; se è esdrújula, uno viene sottratto; quando è grave, rimane.

Rima

Miguel Hernandez.

Miguel Hernandez.

Quando si analizza una poesia, uno dei passaggi essenziali è osservare il tipo di rima delle ultime parole di ogni verso. Se coincide nelle vocali e nelle consonanti, si chiama "consonante". Allo stesso modo, è chiamata "consonante perfetta" se anche le sillabe accentate coincidono. Come si può vedere nel seguente frammento di Miguel Hernández:

... "Ogni cinque polliciero

ogni gennaio messoed

le mie calzature andrannoero

alla finestra fred“...

Invece, quando solo le vocali finali coincidono nella rima, si parla di «assonanza». Nel seguente frammento di Antonio Machado, questo tipo di rima è osservato tra i versi 2 e 4:

“È una notte d'inverno.

La neve cade in un vorticeino.

L'orologio Alvargonzález

un incendio quasi spentoido".

Stanza

Un altro degli aspetti fondamentali quando si analizza una poesia sono le caratteristiche delle stanze. Questi sono classificati in base al numero e alla lunghezza dei versi. Comprensione per strofa "un gruppo di versi che contengono un ritmo e un ritmo". I seguenti sono i diversi tipi di stanze:

  • Accoppiato (strofe di due righe)
  • Strofe di tre versi:
    • Terzo.
    • Soleggiato.
  • Strofe di quattro versi:
    • Quartetto.
    • Il giro.
    • Serventesio.
    • Quartina.
    • Distico.
    • Seguidilla.
    • Sash.
  • Strofe di cinque versi:
    • Quintetto.
    • Filastrocca.
    • Lira.
  • Strofe di sei versi:
    • Sestina.
    • Sestilla.
    • Distico del piede rotto.
  • Strofe di otto righe:
    • Sindaco Copla de Arte.
    • Ottavo reale.
    • Ottavo italiano.
    • Opuscolo
  • Strofe di dieci righe:
    • Decimo.
  • Strofe senza un numero fisso di versi:
    • Romance.
    • Dirge.
    • Romanza.
    • Silvano.

La conoscenza di questi elementi porta a una comprensione più completa

Comprendi e Studiare in modo profuso ognuno degli aspetti qui spiegati apre una grande porta a chi intende studiare la poesia. Sebbene questo genere dipenda molto dalla soggettività, conoscere tutti gli aspetti che intervengono nella sua creazione è la chiave per realizzare opere pesanti che soddisfino l'espressività necessaria e il cui messaggio raggiunga i lettori.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.