10 brevi citazioni di Walt Whitman

10 brevi citazioni di Walt Whitman

Walt Whitman, poeta americano, nacque nel 1819 e morì nel 1892. Per tutta la vita, oltre a lasciarci opere magnifiche come Oh, capitano! Il mio capitano! "," L'estensione del mio corpo "," Fili d'erba " o "Canzone di me stesso", ha lasciato innumerevoli frasi che potremmo benissimo trovare un breve insegnamento di vita in ognuna di esse.

C'erano molti poeti che furono influenzati dalla sua poesia moderna, inclusi grandi come Rubén Darío, Wallace Stevens, DH Lawrence, Fernando Pessoa, Federico García Lorca, Jorge Luis Borges, Pablo Neruda, ecc.

Allora ti lasciamo con 10 brevi citazioni di Walt Whitman questo ci dice molto di lui, del suo carattere, del suo umanesimo ...

Frasi brevi e citazioni

10 brevi frasi di Walt Whitman -

  • “Quando incontro qualcuno non mi interessa se è bianco, nero, ebreo o musulmano. Mi basta sapere che è un essere umano.
  • «Chi cammina un minuto senza amore, cammina avvolto verso il proprio funerale».
  • "Se arrivo a destinazione in questo momento, lo accetterò volentieri, e se non arriverò prima che siano trascorsi dieci milioni di anni, aspetterò volentieri anche io".
  • «Prendi le rose finché puoi
    il tempo vola veloce.
    Lo stesso fiore che ammiri oggi,
    domani sarà morta ... ».
  • «Che mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico. E quello? (Sono immenso, contengo moltitudini).
  • "Per me, ogni ora del giorno e della notte, è un miracolo indescrivibile e perfetto."
  • "Guarda più lontano che puoi, c'è spazio illimitato lì, conta quante più ore puoi, c'è tempo illimitato prima e dopo."
  • "Non disperare se non mi trovi presto. Se non sono in un posto, cercami in un altro. Da qualche parte ti aspetterò.
  • «Stavamo insieme, poi mi sono dimenticato».
  • «Ho imparato che basta stare con quello che mi piace».

Documentario sottotitolato su Walt Whitman

E come già saprai da altri miei articoli recenti, sono molto da cercare nella magnifica piattaforma YouTube, video o documentari che parlano dello scrittore con cui abbiamo a che fare. Qui ne presento uno molto buono che ho trovato su Walt Whitman, è sottotitolato.

Goditelo!

Curiosità di Walt Whitman

Il 2019 ha segnato il 200 ° anniversario di Walt Whitman, uno dei poeti considerato uno dei I migliori d'America nella seconda metà del XNUMX ° secolo. Tuttavia, come ogni persona, ci sono alcuni tratti che lo rendono unico o che attirano la nostra attenzione.

Vogliamo raccogliere alcune delle curiosità più sorprendenti di questo autore. E alcuni di loro ti sorprenderanno un po '.

Il padre di Walt Whitman

Walt Whitman visse dal 1819 al 1892. Si dice che sia il "padre" della poesia moderna in America e un uomo che trasformò la poesia. Tuttavia, qualcosa che può essere preso dalle sue poesie, specialmente dall'autobiografica "C'era un ragazzo che è andato avanti" è che il suo rapporto con suo padre non era idilliaco.

In effetti, conto di lui che era un uomo forte, autoritario, malvagio, ingiusto e arrabbiato. In altre parole, una persona che potrebbe diventare violenta se non facesse quello che voleva. Ora, stiamo parlando di un periodo in cui questo atteggiamento era comune a molte famiglie e genitori.

Ossessionato dalla revisione del suo lavoro

Per Whitman, la perfezione era molto importante. Tanto che lo ha fatto anche con le sue stesse opere. Cambiavo sempre qualcosa perché pensavo di poterlo migliorare. Questo è il motivo per cui ha anche avuto problemi a portare alla luce i suoi scritti.

Continuava a correggerli, cambiarli, modificare le cose. In effetti, la sua opera "Foglie d'erba" consisteva in 12 poesie e per tutta la sua vita le ha costantemente cambiate perché non ne era soddisfatto.

È diventato un'autopromozione del proprio lavoro

Quando un autore parla del suo libro, è normale che lo faccia in prima persona e lodi ciò che ha fatto. Ma Whitman è andato un po 'oltre. Ed è che, visto che ha avuto molte recensioni negative, ragionevoli se teniamo conto che la sua poesia non era nel "normale" in quel momento, ha agito.

Cosa ha fatto? Bene approfitta del suo lavoro sui giornali per scrivere recensioni, sotto altri nomi, lodando l'opera e sostenendo che era buono ma che non lo conoscevano e non sapevano cosa gli mancava. E tutte quelle autocritiche facevano parte delle edizioni che uscivano dal suo libro.

I consigli di fitness che Walt Whitman ha lasciato

Ebbene sì, non è qualcosa che abbiamo inventato. In realtà, questo poeta ha scritto la "Guida alla salute e al fitness degli uomini". In realtà, si trattava di articoli che l'autore ha pubblicato sul New York Atlas, in particolare nella sua sezione fitness.

Lo ha fatto sotto il pseudonimo di Mose Velsor, uno di quelli con cui lavorava come giornalista quando aveva problemi finanziari. E il suo consiglio è accattivante. Ad esempio, consumare tre pasti al giorno (colazione, pranzo e cena). Ma non è finita qui. Ti ha detto cosa dovevi mangiare in ognuno: carne fresca con patate cotte; carne fresca; e frutta o composta. Quella era la sua dieta.

Un'ora di esercizio al mattino per esercitare tutto il corpo, trascorrendo poco tempo con le donne ma con gli amici, o farsi crescere la barba e indossare calzini erano altri consigli che il poeta ha lasciato riflessi in quegli articoli.

Il cervello di Walt Whitman è stato gettato nella spazzatura

Whitman pensava che per incontrare un uomo bisognava entrare nel suo cervello. Forse era per questo che, quando morì, il suo cervello è stato inviato all'American Anthropometric Society. Lì si occuparono di pesare e misurare quell'organo per stabilire relazioni sulla vita di quella persona.

Il problema è che il cervello è caduto a terra e si è frantumato, per poi essere gettato via. Un risultato che nessuno dovrebbe superare.

Altre famose citazioni di Walt Whitman

Walt Whitman

Walt Whitman ha lasciato molte frasi note, come quelle precedenti che ti abbiamo presentato. Tuttavia, ce ne sono altri che, di per sé, sono importanti e lo erano parlato o scritto in momenti importanti della tua vita.

Tanto che vogliamo compilare alcuni di quelli che, quando li leggi, possono attivare un meccanismo in te. Vuoi sapere quali sono i nostri prescelti?

  • Io esisto come sono, basta, se nessun altro al mondo se ne accorge, mi sento felice, e se tutti se ne rendono conto, mi sento felice.

  • Che strano, se vieni a trovarmi e vuoi parlarmi, perché non parli con me? E perché non dovrei parlare con te?

  • Incontro ogni giorno il nuovo Walt Whitmans. Ce ne sono una dozzina a galla. Non so chi sono.

  • Il libro più sporco di tutti è il libro cancellato.

  • Riposa con me nell'erba, lascia andare la parte superiore della gola; Quello che voglio non sono le parole, né la musica, né la rima, né i costumi né le conferenze, nemmeno il meglio; Solo la calma che mi piace, il mormorio della tua preziosa voce.

  • Fermati con me giorno e notte e possiedi l'origine di tutte le poesie, possiedi il bene della terra e del sole ... sono rimasti milioni di soli, non prenderai più cose di seconda o terza mano ... né guarderai attraverso gli occhi dei morti ... né ti nutrirai degli spettri nei libri, né guarderai attraverso i miei occhi, né mi toglierai le cose, le ascolterai dappertutto e le filtrerai da te stesso.

  • Il futuro non è più incerto del presente.

  • L'arte dell'arte, la gloria dell'espressione e la luce solare delle lettere è la semplicità

  • La più piccola foglia d'erba ci insegna che la morte non esiste; che se mai è esistito, era solo per produrre la vita.

  • Gli infiniti eroi sconosciuti valgono quanto i più grandi eroi della storia.

  • Festeggio e canto per me stesso. E quello che dico di me ora, lo dico di te, perché quello che ho è tuo, e anche ogni atomo del mio corpo è tuo.

  • Le battaglie si perdono con lo stesso spirito con cui vengono vinte.

  • E l'invisibile viene messo alla prova dal visibile, finché il visibile diventa invisibile e viene testato a sua volta.

  • Hai imparato la lezione solo da coloro che ti ammiravano, erano teneri con te e ti hanno messo da parte? Non hai imparato grandi lezioni da coloro che si sono preparati contro di te e hanno discusso dei passaggi con te?

  • Il segreto di tutto è scrivere nel momento, il battito del cuore, il diluvio del momento, lasciando le cose senza deliberazione, senza preoccuparsi del proprio stile, senza aspettare un momento o un luogo adatto. Ho sempre lavorato in quel modo. Ho preso il primo pezzo di carta, la prima porta, la prima scrivania, e ho scritto, ho scritto, ho scritto ... Scrivendo nell'istante, si cattura il battito del cuore della vita.

  • La strada verso la saggezza è lastricata di eccessi. Il segno di un vero scrittore è la sua capacità di mistificare ciò che è familiare e familiarizzare con ciò che è strano.

  • Uno scrittore non può fare nulla per gli uomini se non rivelare loro l'infinita possibilità della propria anima.

  • Io esisto come sono, basta, se nessun altro al mondo se ne accorge, mi sento felice, e se tutti se ne rendono conto, mi sento felice.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Victor rivera pasco suddetto

    Manca il verso che più o meno si legge in questo modo:

    Resta con me un giorno e una notte
    e conoscerai l'origine di tutte le poesie ... »