Charles Perrault: biografia e migliori storie per bambini

La bella addormentata

Charles Perrault è un autore che fa già parte della nostra infanzia, della storia, del racconto universale. Le sue sono alcune delle storie per bambini più famose e senza tempo, sebbene la realtà di questo autore francese abbia sempre ruotato più intorno alla regalità e al "mondo reale" che alla fantasia. La vita e l'opera di Charles Perrault Non è interessante solo storicamente, ma anche quando si tratta di comprendere una magia che ha trasformato per sempre il potere della narrazione.

Charles Perrault: un narratore a corte

Charles Perrault

Charles Perrault è nato il 12 gennaio 1628 a Parigi, nel seno di una famiglia borghese il cui padre era un avvocato in Parlamento, che gli ha permesso di godere di una vita privilegiata. Perrault è nato durante una doppia nascita il cui gemello, François, è morto sei mesi dopo essere venuto al mondo.

Nel 1637 entrò nel Collegio di Beauvais, dove dimostrò una grande abilità con le lingue morte. Nel 1643 ha iniziato a studiare legge per seguire le orme di suo padre e suo fratello, Pierre, collezionista generale e suo principale protettore. Ed è che fin dalla tenera età, Perrault ha dimostrato una grande capacità per gli studi, essendo questa la sua priorità principale per gran parte della sua vita.

Nel 1951 si laureò all'Ordine degli Avvocati e tre anni dopo divenne funzionario del sistema governativo. Tra i suoi primi contributi, l'autore ha partecipato alla creazione dell'Accademia delle Scienze e dell'Accademia delle Arti. Tuttavia, nonostante la sua posizione nella sfera politica e il suo rapporto con l'arte, Perrault non è mai andato contro il sistema, né ha dato segni della fantasia che le sue storie avrebbero evocato anni dopo. La sua vita si limitò a compiere il suo lavoro e onorare il re Luigi XIV sotto forma di poesie e dialoghi, che gli valsero l'ammirazione degli alti luoghi e la posizione di segretario dell'Accademia di Francia nel 1663 sotto la direzione del suo più grande protettore, Colbert, consigliere di Luigi XIV.

Nel 1665 sarebbe diventato uno dei funzionari reali. Nel 1671 fu nominato Cancelliere dell'Accademia e sposò Marie Guichon, dalla quale ebbe una prima figlia nel 1673. Nello stesso anno fu nominato Bibliotecario dell'Accademia. Aveva altri tre figli, perdendo la moglie dopo la nascita dell'ultimo, nel 1678. Due anni dopo, Perrault dovette cedere la sua posizione al figlio di Colbert, un momento che avrebbe segnato il suo passaggio a un aspetto di scrittore per bambini il cui titolo principale era Storie del passato, meglio conosciute come Tales of Mother Goose. Nonostante abbiano scritto tutte queste storie nel 1683, non sarebbero state pubblicate fino al 1697.

Durante i suoi ultimi anni di vita, Perrault si dedicò a scrivere odi alla monarchia, al re di Svezia, Spagna e, soprattutto, Luigi XIV. Gli ha dedicato la poesia El Secolo di Luigi Magno, che ha causato grande agitazione dopo la sua pubblicazione nel 1687.

Charles Perrault morì il 16 maggio 1703 a Parigi.

Charles Perrault: i suoi migliori racconti brevi

storie di mamma oca

Sebbene parte della sua opera letteraria (comprese le sue 46 opere postume pubblicate) parlasse di re, della Corte e della situazione politica, Le storie per bambini di Perrault racchiudevano una morale che l'autore considerava necessaria in tempi turbolenti come quelli della Francia del XVI secolo.

Gli orchi, le fate, i gattini dagli stivali e le principesse cominciarono ad essere disegnati sulla sua testa ispirandosi alle storie che circolavano tra le classi alte come eredità di un oratorio di altri paesi europei e di alcuni più esotici. A loro volta, le ambientazioni reali che venivano visitate dallo scrittore come il castello di Ussé, nel dipartimento dell'Indre e della Loira, ispirerebbero storie come La bella addormentata.

Il libro che raccoglieva parte di queste storie era intitolato Histoires ou contes du temps passé, avec des moralités con il titolo di Contes de ma mère l'Oye sul retro della copertina. Il volume consisteva in otto storie, la più famosa di Charles Perrault:

La bella addormentata

La famosa favola della principessa Aurora, condannata a dormire per sempre dopo essere stata punto da un fuso, è diventata una delle storie più senza tempo della storia. Perrault ha utilizzato il mito della principessa addormentata Così ricorrente nelle vecchie storie islandesi o spagnole e ha aggiunto un tocco più ironico e perspicace.

Cappuccetto Rosso

Cappuccetto Rosso

La storia della ragazza con un cappuccio rosso che si è imbattuta in un lupo sulla strada per la casa di sua nonna è venuta da una leggenda del medioevo per segnare le differenze tra la città e la foresta. Perrault soppresse i dettagli più spaventosi (come l'invito del lupo a Cappuccetto Rosso per divorare i resti di sua nonna) e si qualificò una morale per tutte le giovani donne quando si tratta di impedire loro di incontrare estranei.

Barba blu

barba blu

Il racconto meno fantasioso dei racconti di Perrault alludeva a una donna che scoprì i cadaveri delle ex mogli del suo nuovo marito in un castello sinistro. Sebbene la storia della sontuosa villa e del misterioso marito risalga agli stessi miti greci, si ritiene che Perrault sia stato ispirato da figure come il serial killer Gilles de Rais, un nobile bretone del XV secolo.

Puss in Boots

il gatto con gli stivali

Il gatto del figlio di un mugnaio che lascia in eredità tutta la sua eredità dopo la morte diventa la premessa di questo racconto molto divertente la cui interpretazione solleva ancora più di un dibattito. Alcuni si basano sulla teoria che il gatto umanizzato che gestiva l'attività fosse una lezione di amministrazione aziendale, mentre altri indicano l'animale con gli stivali come metafora dell'istinto animale dell'essere umano.

Cenerentola

Cenerentola

Poche storie hanno trasceso tanto nel tempo quanto quella di Cenerentola, la giovane donna che ha servito la matrigna e due sorellastre desiderose di sposare un principe. La storia rifletteva il concetto più antico del mondo: la lotta del bene contro il male, un tema che era già presente in una delle prime versioni della narrazione dell'Antico Egitto.

Pulgarcito

Thumbelina era la più giovane di otto figli. Il grande vantaggio che gli ha permesso di mimetizzarsi nei panni dell'orco che voleva mangiarli tutti. Metafora che la dimensione non determina il valore di un essere umano.

Le altre due storie incluse nel libro erano Le fate e Riquet con il pompadour, meno conosciuto. A sua volta, in una versione successiva di Tales of Mother Goose, è stato incluso Pelle di culo, un altro classico di Perrault che denunciava l'incesto raccontando la storia di un re che cercava di sposare sua figlia.

Qual è la tua storia preferita di Charles Perrault?

Li conoscevi 7 storie da leggere nella durata di una corsa in metropolitana?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

6 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   RICARDO suddetto

    Conosci l'edizione della casa editrice Edhasa, è magnifica nella sua collezione di libri del TESORO una meraviglia

  2.   Pedro suddetto

    Bell'articolo, mi è piaciuto molto. Penso a tutti, la bella addormentata è la mia preferita. Controlla bene la pubblicazione, ci sono altri tipi (1951 / suss). Ho iniziato a seguirti, il tuo blog è fantastico.

  3.   Daniela carmen suddetto

    Ottima letteratura

  4.   Carmen suddetto

    Ciao, scusa ma c'è una data che hai sbagliato "Nel 1951 si laureò all'Ordine degli Avvocati"

    Articolo molto buono.

  5.   Gustavo Woltmann suddetto

    Un autore eccellente, è un tesoro poter godere delle opere di un tale titano, e il fatto che il suo messaggio sia così adattabile alle circostanze moderne è un sintomo che ha goduto di un'ottima visione. E sebbene gran parte delle loro storie perdano parte del loro contenuto negli adattamenti filmografici, hanno comunque un peso incalcolabile.

    -Gustavo Woltmann.

  6.   KADS suddetto

    ciao, come posso citare questa pagina per favore, non riesco a trovare la data in cui è stata fatta….