Autori indipendenti III: 10 domande per Jorge Moreno di Madrid

Fotografie per gentile concessione di Jorge Moreno.

Ne porto uno nuovo autore indipendente quello che vale la pena rintracciare. Con già un track record e una buona manciata di recensioni eccellenti, Jorge Moreno rispondimi a 10 domande soprattutto un po ': loro influenze, scrittori e libri preferiti, i loro hobby Come lettore e scrittore, il tuo progetti e quali sono i suoi Recensioni sul complesso mondo dell'editoria in generale. Ti ringrazio per il tuo tempo e aggiungo che leggere esclusivamente tutti i tuoi libri è stato un piacere e un vero e proprio buon momento. Per scoprirlo questa estate.

Jorge Moreno

Jorge Moreno è nato a 1973 e da allora è stato chiaro: Volevo essere uno scrittore. Per lui tutto ciò che vediamo e viviamo nei primi anni di vita si cancella facilmente dalla nostra memoria e trascorreva la maggior parte del tempo senza ricordare quello che voleva e con la sensazione che Ha dimenticato qualcosa di importante.

Quando si stava avvicinando ai quarant'anni suo figlio è nato e, forse proprio per quella vicinanza al neonato, ha ricordato: “Scrittore, volevo fare lo scrittore! Era quello! ". Così ha scritto di nuovo e ha cominciato a mostrare cosa stava uscendo e, contro ogni previsione, alcuni volevano leggere di più.

Ha pubblicato 3 libri: Diario di un narratore, un compilazione di storie scritto in più di vent'anni con storie di ogni genere e con una versione anche in formato Inglese. E 2 romanzi: Due minuti, One commedia con tocchi romantici in cui il protagonista, abituato a che tutto vada storto, non è in grado di presumere che la fortuna girerà a suo favore. Ha anche una versione in Italiano, E Senza identità, Un altro commedia che mescola intrigo, amore e umorismo, in cui si incontrano un uomo e una donna che non ricordano nulla del loro passato e cercano di riacquistare la propria identità di fronte al dubbio costante se sarà una buona idea.

10 domande

  1. Ricordi il primo libro che hai letto? E la prima storia che hai scritto?

Non sono sicuro che fossero i primi, ma quelli che ricordo provenivano dallo Steamboat, e dovevano esserlo Fra Perico e il suo asino o Il pirata delle zecche. È lì che è iniziato tutto ...

La mia memoria vacilla anche con la mia prima storia. Immagino che ce ne sarà uno precedente, ma quello che ricordo era quando avevo 11 anni un saggio a scuola sulle vacanze. Ho inventato una storia d'avventura sulle vacanze e il giorno dopo l'insegnante ha chiesto chi fosse Jorge Moreno. Ho esitato tra alzare la mano o fare il morto. Alla fine l'ho raccolto. Penso che le mie gambe stiano ancora tremando. Voleva congratularsi con me perché era stato originale e divertente. Ecco perché tremano ancora su di me.

  1. Qual è stato il primo libro che ti ha colpito e perché?

Il primo a scioccarmi è stato Sinué l'egizianodi Mika Valtari. Penso che avevo 14 anni quando l'ho letto e ricordo che era il primo con una lingua adulta. Penso di essere rimasto impressionato da questo.

  1. Chi è il tuo scrittore preferito? Puoi sceglierne più di uno e di tutte le epoche.

Impossibile: Eduardo Mendoza, Stefano King, Haruki Murakami, Ray Bradbury, Juan Jose Miglia, Santiago Posteguillo. E se ci penso, ne verranno fuori sicuramente molti altri.

  1. Quale personaggio in un libro ti sarebbe piaciuto incontrare e creare?

Non incontrarne nessuno. I personaggi che ho letto appartengono a un altro mondo, chiusi in un libro e appartenenti a una storia. Non riesco a immaginarli nella vita reale.

Scrivi anche tu. Sono di un altro, creati da un altro, preferisco leggerli con piacere.

  1. Qualche mania quando si tratta di scrivere o leggere?

Per scrivere mi piace stare da soloe, a parte questo, nient'altro. Leggere, Non mi piace lasciare libri incompiuti.

  1. E il tuo luogo e momento preferito per farlo?

Il momento migliore per scrivere è quando ho tempo, non dobbiamo sprecare tempo libero quando si presenta, anche se riconosco che quello che mi piace di più è Madrugada. Sarà a causa della solitudine e del silenzio.

Per leggere, il mio momento preferito è in spiaggia, a qualsiasi ora e senza nulla da fare. Quindi leggo quando posso.

  1. Quale scrittore o libro ha influenzato il tuo lavoro di autore?

Penso che quello che mi ha influenzato di più sia stato Immagine segnaposto Eduardo Mendoza. Nell'istituto ci hanno mandato a leggere Il labirinto degli ulivi. Ho avuto una rivelazione: anche i libri divertenti sono letteratura. Ho capito che quello che mi piaceva di più era scrivere storie divertenti.

  1. I tuoi generi preferiti?

Commedia, mistero, intrigo, storie non più.

  1. Cosa stai leggendo ora? E la scrittura?

sto leggendo Quell'altro in te di Juan Ballester.

Per quanto riguarda la scrittura lo sono finire un romanzo per ragazzi di una ragazza di sedici anni che si sente fuori luogo e disadattata e non capisce nulla della sua vita, che è costretta ad andare per qualche giorno al mare dove trascorreva l'estate da bambina, con i nonni , quando preferiva restare rinchiusa nella sua stanza senza vedere nessuno. Poi diventa interessante e persino divertente, davvero.

  1. Come pensi che sia la scena editoriale per tanti autori quanti sono o vuoi pubblicare?

Ieri ho sentito alla radio che nel 2017 erano stati pubblicati più di 87.000 libri. È evidente che pubblicare è facile. Vendi, fatti leggere, che vogliono ripubblicarti, che vogliono leggerti di nuovo, sembra più complicato. per fortuna con l'autopubblicazione e il mondo globale, pubblicare e farsi conoscere è più facile di prima. Alla fine sta a te.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.