Adamsberg è tornato. Quando esce il recluso, il nuovo di Fred Vargas

Sì, i tanti ammiratori del commissario francese Jean-Baptiste Adamsberg sono fortunati. Oggi 14 per febbraio il nuovo romanzo dalla sua lunga serie, Quando il recluso se ne va. La regina del vello francese, Fred Vargas, recupera il suo poliziotto privato e di successo in un altro caso che sicuramente delizierà i suoi fedeli seguaci. Diamo un'occhiata alle loro storie precedenti.

Fred Vargas

Fred Vargas è lo pseudonimo di Frédérique Audoin-Rouzeau, nata a Parigi nel 1957. È archeologa di formazione, ma è indubbiamente conosciuta in tutto il mondo come autrice di romanzi gialli. Finora ne ha scritti dodici con il curatore Adamsberg e il suo team come protagonisti. Ha anche scritto la serie poliziesca dilettanti conosciuto come I tre evangelisti, dove mostra le sue conoscenze di specialista del Medioevo quale è.

Ha vinto i più importanti premi del genere, tra cui il prestigioso Pugnale internazionale, che è stato trasportato tre volte di seguito. Ma sono stati anche i file Prix ​​mystère de la critique, il Gran Premio per i romanzi gialli al Cognac Festival o al Giallo grinzane (2006). I suoi romanzi sono stati tradotti in diverse lingue con grande successo di critica e di vendita.

Serie Jean-Baptiste Adamsberg

Paris e con il Commissario Adamsberg la sua speciale intuizione e modo di indagare mi hanno conquistato Scappa veloce, vai lontano. Ho ancora alcuni dei suoi libri in sospeso che spero di iniziare presto. La serie è composta da:

  • L'uomo con i cerchi blu (1991)

Una frase inquietante che accompagna i cerchi azzurri che appaiono tracciati con il gesso sui marciapiedi della città sarà oggetto della prima indagine di Adamsberg.

  • L'uomo sottosopra (1999)

In un villaggio delle Alpi le pecore vengono macellate e gli abitanti si spaventano. I lupi sembrano essere i colpevoli, ma quando è una donna che sembra morta, c'è un caso per il commissario Adamsberg. Perché c'è chi crede che tutto sia opera di un vero lupo mannaro che vive nascosto tra le montagne.

  • I quattro fiumi (2000)

Prima collaborazione con il fumettista Edmond Baudoin per portare il commissario al fumetto.

  • Corri via veloce vai via (2001)

Adamsberg indaga sulla comparsa di strane iscrizioni sulle porte di un edificio parigino: un quattro capovolto e sotto tre lettere, CLT. Joss, un vecchio marinaio, riceve lettere che gli dicono dove saranno i prossimi graffiti. E il panico e gli omicidi invadono Parigi quando è la peste che sembra essersi diffusa.

  • La Senna scorre (2002)

Include tre romanzi: Salute e libertà, Notte dei bruti Unità di cinque franchi.

  • Sotto i venti di Nettuno (2004)

Adamsberg si reca in Quebec per apprendere nuove tecniche di ricerca sviluppate dai suoi colleghi. All'arrivo, incontrerà una giovane donna assassinata con tre coltellate e il misterioso Tridente, un assassino spettrale che perseguita il commissario.

  • La terza vergine (2006)

Il fantasma di una suora del Settecento che ha massacrato le sue vittime, cadaveri profanati di vergini, pozioni magiche che assicurano la vita eterna ... Con tutto questo, il Commissario Adamsberg troverà in questo titolo, che questa volta potrebbe costargli non la ragione ma il cuore .

  • Un posto incerto (2008)
Diciassette paia di scarpe con i rispettivi piedi mozzati compaiono un giorno senza spiegazioni in un vecchio cimitero di Londra. Adamsberg, che è lì, invitato da Scotland Yard, a partecipare a una conferenza. Ma il giorno dopo la delegazione francese torna nel proprio Paese. Lì scoprono un orribile crimine in uno chalet alla periferia di Parigi. Un giornalista in pensione specializzato in questioni giudiziarie è stato letteralmente fatto a pezzi. Il commissario, con l'aiuto del suo inseparabile Danglard, racconterà i due casi.
  • Il venditore di pagliette (2010) Fumetto.

Seconda collaborazione con Edmond Baudoin per ricreare un omicidio testimoniato da un senzatetto e anche da un venditore di pagliette, che verrà interrogato da Adamsberg.

  • L'esercito furioso (2011).
Questa volta Adamsberg affronta una terrificante leggenda medievale normanna, quella dell'Esercito Furioso: un'orda di cavalieri non morti che vagano per i boschi prendendo la giustizia nelle proprie mani. Una piccola signora della Normandia aspetta Adamsberg sul marciapiede. Non sono citati, ma lei non vuole parlare con nessuno tranne lui perché una notte sua figlia ha visto quell'Esercito Furioso. Adamsberg accetta di andare a indagare su quella città terrorizzata.
  • Tempi di ghiaccio (2015).

Un bizzarro fan club di Robespierre, vecchi rancori di famiglia, falsi falsi e vecchi miti norreni sono gli ingredienti di questo caso Adamsberg.

  • Quando il recluso se ne va (2017).

Adamsberg, tornato dalle vacanze in Islanda, è interessato alla morte di tre anziani a causa dei morsi di un ragno meglio conosciuto come il recluso. È sfuggente e velenoso, ma non letale. Adamsberg inizia a indagare alle spalle della sua squadra in una trama complessa che risale al Medioevo.

Adamsberg in televisione

Adamsberg ha fatto una smorfia all'attore francese Jean-Hughes Anglade in una serie televisiva che ha adattato le storie di L'uomo con i cerchi blu, l'uomo a testa in giù, Sotto i venti di Nettuno y Un posto incerto.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.