Sherlock Holmes per tutti. I tanti volti del detective più famoso

I tanti volti del più famoso detective inglese

A Sherlock Holmes non c'è bisogno di presentarlo. Il famoso detective, creato da signore Arthur Conan Doyle, fa parte dell'immaginario collettivo universale. I loro volti sono tanti quanti i loro lettori. E le versioni (fedeli o meno) delle loro storie sono innumerevoli cinema, televisione e qualsiasi formato che vogliamo immaginare. Esaminerò quelli lì. Dai più Classico dal cinema al più moderno, che hanno trasformato il personaggio senza alterare di una virgola la sua essenza. E ovviamente il file bambini e giovani. Dalla mia amata televisione anime giapponese Sherlock al simpatico Perrock di Isaac Palmiola, ha piovuto molto, ma il mito continua. Lascia che ci siano molte altre versioni. Questo articolo è dedicato a Sara, una delle mie librerie preferite.

Holmes al cinema

Nessuno meglio di un Attore britannico per portarlo in vita sul grande schermo. E dei grandi nomi che gliel'hanno prestato, mi resta il volto e l'eleganza dell'attore sudafricano Rathbone al basilico. I quattordici film che ha girato tra il 1939 e il 1946 insieme a Nigel Bruce nei panni del Dr. Watson gli hanno portato la fama mondiale.

L'impareggiabile Peter Cushing Gli ha anche dato la sua particolare fisionomia nella versione di Il cane dei Baskerville cosa ha fatto il leggendario produttore Hammer. E poi ha assunto tre anni dopo nel serie della BBC che era iniziato nel 1964. Lo suonò per 16 episodi. Ma proprio in Il cane dei Baskerville de la Hammer ha coinciso con un altro grande, Christopher Lee, che sarebbe anche Holmes negli anni '60.

L'ultimo e, ovviamente, prestigioso nome britannico che gli ha dato vita è stato un altro signore, Ian McKellen, che nel 2015 lo ha ricreato nella sua tonalità più crepuscolare Mr. Holmes.

Gli Holmes del XNUMX ° secolo

Era l'americano Robert Downey Jr. cosa insieme Jude Law come Watson, hanno dato ai personaggi di Doyle qualche altra sfaccettatura, diciamo, accelerata. Anche la mano del regista ha contribuito a questo Guy Ritchie, che con la legge, hanno messo la quota britannica.

Ma è stato in televisione dove ancora la BBC Si lavò la faccia e lo riportò ai nostri giorni. La Serie Sherlock e le facce di Benedict Cumberbatch e Martin Freeman sono Holmes e Watson del nuove generazioni. E questo è anche un risultato per avvicinarli al personaggio letterario immortale di Doyle. Anche se uso dispositivi mobili e Internet.

Il più infantile e giovanile Holmes

Questo per me è quello cane molto intelligente con la splendida voce dell'attore doppiatore del Mitica serie anime degli anni '80. Alza la mano chi non ha cantato la tua messa a punto mai. La cosa migliore è che i miei nipoti di 6 e 4 anni continuano a cantarlo ora e che presto inizieranno a leggere le loro avventure. Avventure che continuano a essere reinventate in un paio di serie di libri ideali per i lettori più giovani.

Sherlock, Lupin e io - Irene Adler

Furgone 10 titoli già da questa raccolta rivolta ai lettori Da 8 anni. L'ultimo è uscito a marzo, Il signore del crimine.
Il progetto è diretto dall'autore italiano PD Baccalario, scritto da Alessandro gatti (con lo pseudonimo di Irene Adler) e illustrato da Iacopo Bruno. E parte della premessa di cosa sarebbe successo se questi tre personaggi famosi si fossero incontrati nella loro giovinezza e le loro strade si sarebbero incrociate.

Perrock Holmes - Isaac Palmiola

Questa saga porta 5 titoli già ed è rivolto ai lettori da anni 5. Il protagonista è l'animale che Julia e Diego riescono ad avere. Si chiama Perrock, Perrock Holmes e, lungi dall'essere solo un altro cane, ha il potere di leggere i pensieri di chiunque si gratti la pancia.

Lo scrittore di Barcellona Isaac Palmiola ha colto nel segno in questa nuova e divertente svolta su un classico dei classici.
I titoli sono:
1. Due detective e mezzo
2. Piste a quattro zampe
3. Elementale, caro Gatson
4. Schiaffi e colpi di cannone
5. Ecco Gatson rinchiuso

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   lilykerry suddetto

    Jeremy Brett era assente. Tanto che ho dovuto rileggere il post per assicurarmi di non averlo saltato accidentalmente. In questo momento non ne sono sicuro, il mio cervello non accetterà che Jeremy Brett non sia in un post su Mr. Holmes e sui suoi adattamenti. (Quindi o più fangirl)

    Dopo quell'accesso di intensità iniziale, faccio notare che c'è scritto secolo XIX invece di XXI e che l'articolo mi è piaciuto. Ho visto Peter Cushing nel Mastino dei Baskerville ma non nella serie della BBC. Lo scrivo per dopo.
    Saluti.

  2.   Mariola Diaz-Cano Arevalo suddetto

    Grazie per il tuo commento, Lilykerry. Corretto quel bastone romano che danzava per me nel secolo.
    E purtroppo ho dovuto fare una selezione tra tanti volti per Holmes. Qualcuno ha dovuto deludermi ed è stato il turno del povero Brett.
    Di nuovo, grazie mille.

bool (vero)