Se n'è andata Almudena Grandes, il mondo letterario piange la sua partenza inaspettata

Grande Almudena.

Grande Almudena.

“I miei lettori, che mi conoscono bene, sanno di essere molto importanti per me. Ogni volta che mi chiedono di loro, rispondo la stessa cosa, che sono la mia libertà”. Così scriveva Almudena Grandes nella sua consueta rubrica in Il Paese il 10 ottobre affrontando il difficile tema del cancro che lo affliggeva. Sempre lucida, con un verbo significativo, è difficile credere che un mese e mezzo dopo non sia più con noi.

Sabato 27 novembre 2021 passerà alla storia come una data oscura, come il giorno in cui si spense una delle penne più illuminate delle lettere ispaniche contemporanee. La mente dietro Il cuore congelato y Episodi di una guerra senza fine se n'è andato dopo una dura battaglia contro il cancro.

Lutto nel mondo letterario ispanico

La storica e scrittrice Almudena Grandes aveva solo 61 anni. È morta nella sua residenza di Madrid la donna che ha ritratto come poche la realtà della Spagna recente lasciando il suo entourage di lettori e la comunità in generale con il batticuore.

I suoi piani non prevedevano una partenza così imminente, come ha anche sottolineato nella sua rubrica: “Sono nelle migliori mani, al sicuro e fiducioso… Tra tutti i personaggi che esistono, i miei preferiti sono i sopravvissuti, e non ho intenzione di deludere me stesso, tanto meno i miei stessi protagonisti”.

Un'eredità incommensurabile

Almudena Grandes lascia alle spalle e per i posteri un enorme compendio delle opere maggiori, lodato e premiato per la sua complessità e profondità. E il fatto è che l'autore ha avuto un modo davvero unico di affrontare la storia, senza i ristretti stereotipi consueti; Ha saputo dare l'umanità tanto necessaria alle dure circostanze della società spagnola che ha ritratto nei suoi versi, un fattore determinante che ha fatto entrare immediatamente in contatto i suoi lettori con lei.

Citazione della scrittrice Almudena Grandes.

Citazione della scrittrice Almudena Grandes.

Gli oltre venti riconoscimenti ricevuti per il loro lavoro —Tra questi il ​​National Narrative Prize (2018) e l'International Journalism Prize 2020 dell'International Press Club— parla chiaramente di peso piuma. E non sarebbe stato strano che il Premio Nobel per la Letteratura l'anno prossimo o quello successivo - il suo nome risuonava già da tempo tra i favoriti - ma suonasse questo inaspettato canto dei galli scuri.

Novelas

  • Le età di Lulu (1989)
  • ti chiamo venerdì (1991)
  • Malena è un nome di tango (1994)
  • Atlante di geografia umana (1998)
  • Venti violenti (2002)
  • Castelli di cartone (2004)
  • Il cuore congelato (2007)
  • Baci sul pane (2015)

Episodi di una guerra senza fine

  • Articolo principale: Episodi di una guerra senza fine
    • Agnes e gioia (2010)
    • Il lettore di Jules Verne (2012)
    • I tre matrimoni di Manolita (2014)
    • I pazienti del dottor García (2017)
    • La madre di Frankenstein (2020)

Libri di storia

  • Modelli da donna (1996)
  • Stazioni di percorso (2005)

Articoli

  • Mercato Barceló (2003)
  • La ferita perpetua (2019)

collaborazioni

  • La brava figlia. Storia in Madri e figlie di Laura Freixas
  • Specie sotto protezione. Storia in C'era una volta la pace

Letteratura per bambini

  • Addio, Martinez! (2014)

Adattamenti cinematografici

  • Le età di Lulu (da Bigas Luna, 1990)
  • Malena è un nome di tango (da Gerardo Herrero, 1995)
  • Anche se non lo sai (da Juan Vicente Córdoba, 2000). Adattamento del racconto «Il vocabolario dei balconi», dal suo lavoro Modelli di donne
  • Geografia del desiderio - adattamento dell'Atlante di geografia umana; miniserie cilena di Boris Quercia e ideata da María Izquierdo Huneeus, 2004)
  • Venti violenti (da Gerardo Herrero, 2006)
  • Atlante di geografia umana (da Azucena Rodríguez, 2007)
  • Castelli di cartone (da Salvador García Ruiz, 2009)

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)