Keanu Reeves apre una casa editrice di Hollywood per pubblicare libri d'artista

si lo so Keanu Reeves Non era il tipico attore nordamericano di fama e lusso (la sua vita è stata afflitta da parecchi contrattempi sin da quando era molto giovane), ora ha compiuto un'altra azione che lo porta molto più lontano dall'immagine stereotipata che abbiamo di i noti attori.

L'attore ha fondato una casa editrice conosciuta con il nome X libri d'artista, che si rivolge al pubblico di minoranza. Questo editore è carico di molti concept art e molta politica. Un editore diverso gestito da persone insolite. In questa nuova missione, Keanu Reeves non è solo, ci sono altri due fondatori: Jessica Fleischmann e Alexandra Grant.

Keanu Reeves e il mondo dell'arte

Non solo è un attore cinematografico (settima arte) ma ha anche provato il mondo musicale, suonando sia la chitarra che il basso. Il mondo letterario lo ha già dimostrato come autore scrivendo «Ode to Happiness »(« Inno alla felicità ») e "Shadows "(" Shadows ").

Adesso con X libri d'artista, che si rivolge a un pubblico di minoranza (la tiratura dei primi libri è di circa mille copie), sostiene creatività, dialogo e collaborazione.

Nella sua pagina web, possiamo vedere che ci sono ancora pochi libri che hanno in vendita, in particolare ce ne sono quattro:

  • La prigione degli artisti: "Il carcere degli artisti" guarda con sospetto al funzionamento della personalità e del privilegio, della sessualità, dell'autorità e dell'artificio nel mondo dell'arte. Immaginata attraverso la testimonianza rigorosamente formulata del direttore della prigione, scritta da Alexandra Grant, e le immagini fortemente allusive di Eve Wood, la prigione è un brutale paesaggio kafkiano in cui la creatività può essere un crimine e le frasi vanno da allegoriche ad assurde. Sopra la prigione degli artisti , l'atto di creare diventa una condanna stranamente erotica, oltre che un mezzo di punizione e trasformazione. È in queste stesse trasformazioni - a volte dubbie, a volte stranamente sentimentali - che il lato critico del libro è più acuto. In termini strutturali, La prigione degli artisti rappresenta un'intersezione visiva e letteraria unica. Prezzo: $ 35,00.
  • Venti forti: "Venti forti" Parte per un viaggio strabiliante alla ricerca del fratellastro, guidato da segni criptici e coincidenze. È un libro che viene raccontato in uno stile associativo ed ellittico, e la narrazione porta i lettori in profondità in un paesaggio occidentale da sogno. Prezzo: $ 35,00.

  • Le parole degli altri: "Parole di altre persone" è la prima traduzione completa in inglese dell'opera letteraria senza compromessi dell'artista argentino León Ferrari (1967). Una critica alla guerra del Vietnam e alla politica imperiale americana, il libro intreccia centinaia di estratti da giornali, opere di storia, la Bibbia e altre fonti. Ferrari ha immaginato un dialogo tra le cosiddette voci dell'autorità, insistendo sull'uguale complicità di individui come Hitler, Lyndon Johnson, Papa Paolo VI e Dio nel perpetuare cicli infiniti di violenza. Prezzo: $ 25,00.
  • "Zus": Sopra Sorella , un saggio visivo del fotografo francese Benoît Fougeirol, le visioni ei punti di vista di undici delle "aree urbane sensibili" alla periferia di Parigi rivelano duri paradossi della società moderna. Attraverso la sineddoche dell'architettura - i suoi materiali, motivi e superfici - Fougeirol presenta l'ostinata vitalità e l'abbandono degli Zus e dei fallimenti dell'immaginario collettivo che rappresentano. Sorella documenta ogni territorio con un inventario che include fotografie, rappresentazioni grafiche e toponimi, nessuno dei quali può solo spiegare una totalità. La struttura cumulativa del libro solleva interrogativi sugli strumenti di rappresentazione e sulla natura della prospettiva individuale. Un testo dell'autore, poeta e drammaturgo Jean-Christophe Bailly riflette sul significato più ampio e sull'esperienza vissuta degli Zus, seguendo un filo lirico in spazi inospitali. Prezzo: $ 60,00.

Speriamo e auguriamo da Actualidad Literatura tutta la fortuna del mondo a K. Reeves in questa nuova iniziativa. Qualsiasi impegno per il mondo dell'arte in generale e della letteratura in particolare, è da celebrare.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.