Jose Marti

Frase di José Martí.

Frase di José Martí.

José Martí è stato uno degli intellettuali più importanti dell'emancipazione americana. Nato all'Avana il 28 gennaio 1853, divenne uno dei principali bastioni dell'indipendenza cubana. Molti storici lo considerano addirittura l'erede della lotta antimperialista rappresentata all'epoca da Simón Bolívar.

Ma al di là della sua vita politica - un aspetto che di solito attira tutta l'attenzione attorno al suo nome - era un noto scrittore. Particolarmente, Martí si è distinto nell'elaborazione di saggi e poesie. Che gli ha permesso di approfondire il suo pensiero politico senza tralasciare l'esplorazione dei territori della bellezza umana.

Biografia

Nei primi anni

Sebbene sia nato sotto il sole dei Caraibi, Ha vissuto la sua infanzia a Valencia, in Spagna, la città di origine di suo padre, Mariano Martí. All'età di 13 anni è tornato a Cuba, dove avrebbe completato i suoi studi liceali. Lì ebbe i suoi primi approcci formali all'arte, quando si iscrisse alla Scuola professionale di pittura e scultura dell'Avana.

Durante questa fase ha vissuto il suo primo alterco con le autorità dominanti dell'isola. In particolare, È stato accusato di tradimento dopo la scoperta di una lettera scritta da lui il cui contenuto ha etichettato due compagni di studio "apostati" per essersi arruolato nell'esercito antiindipendenza. Per questo è stato condannato a sei anni di carcere. Ma grazie agli sforzi dei suoi genitori, è stato deportato in Spagna.

Costruire la leggenda

In Spagna ha frequentato gli studi universitari a Madrid e Saragozza. Nell'alma mater del capoluogo aragonese ha conseguito lauree in Diritto Civile, Filosofia e Lettere. In quel periodo il giovane José si avventurò nel mondo del giornalismo come collaboratore del Diario de Avisos de Zaragoza.

Questo mezzo era una pubblicazione con una posizione repubblicana, che fu il suo primo approccio formale a questa linea di pensiero politico. Da allora è diventato un "uomo di mondo" ... Ha viaggiato da Parigi a New YorkHa vissuto un primo periodo in Messico e ha trascorso alcuni mesi in Guatemala.

Un desiderio, una ragione di vita

Con ogni viaggio, Martí ha ampliato la sua prospettiva su altre realtà. Allo stesso modo, ha vissuto intense relazioni amorose, alcune delle quali si riflettono nella sua opera letteraria. Tuttavia, l'idea di liberare il suo paese dal giogo spagnolo era già cristallizzata nella sua mente.

Deportato di nuovo

In 1878, Già sposato e con un figlio, José Martí è tornato a Cuba con la ferma intenzione di forzare l'indipendenza del Paese. A tal fine fondò il Cuban Central Revolutionary Club e un anno dopo si scatenò la cosiddetta "piccola guerra". Questa breve insurrezione armata fu il secondo tentativo di indipendenza contro la corona spagnola.

La rivolta fu rapidamente controllata. Martí fu catturato e mandato di nuovo in esilio (a New York). Ma non si poteva tornare indietro. Nemmeno l'incontro con la moglie e il figlio nella città americana lo ha distolto dal suo obiettivo tanto atteso: l'indipendenza di Cuba. Uno scopo che finì per costargli la vita e, quindi, non lo vide mai realizzato.

Una celebrità

Durante gli anni 1880, José Martí ha acquisito una notevole fama in gran parte dell'America Latina. Una circostanza derivata dalla sua maturità di saggista. Naturalmente le sue pubblicazioni su prestigiosi giornali e riviste di America latina avevano un peso enorme. A parte, ovviamente, la sua partecipazione ad attività indipendentiste in una delle ultime colonie spagnole oltremare.

Versetti gratuiti.

Versetti gratuiti.

Puoi acquistare il libro qui: Nessun prodotto trovato.

Per un breve periodo è stato a Caracas, in Venezuela. Il suo piano era quello di coordinare dal Mar dei Caraibi meridionali, tutta una serie di cospirazioni per rovesciare i colonialisti rimasti fermi a Cuba. Tuttavia, è stato costretto a tornare nella Grande Mela dopo che il presidente Antonio Guzmán Blanco lo ha espulso dal paese per un suo saggio pubblicato nel Rivista venezuelana.

L'opera letteraria di José Martí

Nonostante il trambusto politico che ha segnato la sua vita, José Martí ha sempre trovato il tempo per scrivere. Oltre ai saggi, il suo lavoro include poesie, racconti, teatro e persino un romanzo. I primi sono i più noti, poiché molti di loro hanno causato veri ismi quando sono stati pubblicati a causa dello stile di composizione scritta.

nostro America

Una delle pubblicazioni più famose di José Martí è La nostra America. Questo titolo apparve nel gennaio 1891 nel Rivista illustrata di New York e nella Giornale del Partito Liberale del Messico. Questo testo rappresenta il modello di cosa sia un "saggio modernista".

In altre parole, lo stile di La nostra America è la perfetta congiunzione di profonde riflessioni esistenzialiste ("Terrestre", ma non spirituale, nel senso "classico" di questo termine). In combinazione con una prosa tanto squisita quanto esplicativa, che, lungi dal "addolcire" il contenuto, gli conferisce una forza travolgente.

Un'eredità a doppio taglio

La nostra America in larga misura riassume il corpo delle opinioni “martiniane” (chiaramente antimperialiste). Pertanto, interroga gli americani per essersi presi esclusivamente il diritto di chiamarsi "americani". Allo stesso modo, sostiene l'unione di tutti i paesi latinoamericani come l'unico modo per affrontare quella che considera essere la nuova minaccia (Stati Uniti) per la regione.

di conseguenza, Martí ha dimostrato di avere una visione abbastanza precisa, capace di anticipare molti degli eventi a venire. una volta superato il colonialismo spagnolo. Logicamente, questa dottrina "anti-yankee" è stata "rapita" da molti leader della sinistra latinoamericana per giustificare la loro permanenza al potere fino ad oggi.

Poesie di José Martí

Ho pensato a te, ai tuoi capelli

Ho pensato a te, ai tuoi capelli
che il mondo delle ombre invidierebbe,
e ci metto un punto della mia vita
e volevo sognare che tu fossi mia.

Cammino sulla terra con i miei occhi
innalzato - oh, impazienza! - a tale altezza
che con rabbia altera o arrossire miserabile
la creatura umana li ha illuminati.

Vivi: -Scopri come morire; è così che mi affligge
questa sfortunata ricerca, questo feroce bene,
e tutto l'Essere nella mia anima si riflette,
e cercando senza fede, di fede muoio.

Coltiva una rosa bianca

Coltiva una rosa bianca
a giugno come gennaio
para el amigo sincero
che mi dà la sua mano schietta.

E per il crudele che mi strappa
il cuore con cui vivo,
Coltivazione di cardo o ortica;
Coltivo la rosa bianca.

Precursore del Modernismo

Antologia minimale.

Antologia minimale.

Puoi acquistare il libro qui: Nessun prodotto trovato.

Mentre divenne l '"apostolo dell'indipendenza cubana", Martí non si è solo concesso il suo spazio per scrivere. Ha anche analizzato le forme stilistiche ed estetiche più utilizzate nel suo tempo, soprattutto nella poesia. Infatti - come una sorta di metafora del suo pensiero politico - difendeva la libertà creativa rispetto alla metodologia classica.

L'ingiusto e inevitabile paradosso ideologico

Probabilmente le sue posizioni "antimperialiste" sono state un palliativo per quegli "studiosi" che cercano di togliere il suo significato all'interno del modernismo. e la letteratura in generale. Ma in ogni caso, saranno sempre dichiarazioni soggettive e, in una certa misura, ingiuste. Perché José Martí ha agito eroicamente secondo le esigenze storiche della sua nazione.

Come può controllare coloro che hanno usato il suo pensiero per trarne beneficio? I politici che proclamano così tanto le idee "martiniane" agiscono davvero in modo congruente? Posizioni ideologiche a margine, Non può essere tolto dal suo posto preponderante nella storia della moderna letteratura latinoamericana..


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)