Recensione di _Bull Mountain_. Il grande debutto di Brian Panowich

È stato anche il mio debutto in quello che viene chiamato adesso noir di campagna, o il romanzo nero dell'ambiente rurale. È stato un piacere e questo Bull mountain ( Brian panowich è caduto (facendo un grande sforzo per non continuare) cinque giorni. Certo, c'era quella piccola ma significativa affermazione di un certo James Ellroy, il cui agente letterario è lo stesso di Panowich. Ma anche la storia suonava abbastanza bene e volevo entrare in questo sottogenere. Non mi ha deluso affatto. Andiamo con lei.

Chi è Brian Panowich?

Per un vigile del fuoco dalla Georgia, classe 1972, dove vive con la moglie e quattro figli. Bull mountain gli ha fatto vincere il Premio internazionale per autori di thriller 2016 per il miglior primo romanzo e il Premio Pat Conroy per il miglior romanzo poliziesco.

Bull mountain

Sinossi

I Burroughs ha sempre vissuto a Bull Mountain, nella Georgia del Nord, commerciando whisky, marijuana, metanfetamine e pistole fatti in casa.. Un giorno Clayton burroughs, distanziato da loro e trasformato in sceriffo, riceve una visita da Simone Agrifoglio, molto efficiente e, in apparenza, affidabile agente federale. Questo ti presenta un piano generale per porre fine a tutte le attività illegali in sei stati. Ma questo accade perché Clayton deve mediare con l'unico e pericoloso fratello che gli è rimasto..
Questa è la sinossi ufficiale, ma quella vera è una dimostrazione di 26 capitoli che racconta una storia dal 1949 al 2015. La storia dei Burroughs, il cui albero genealogico è disseminato di parassiti a ciascuno peggio e dove una pecora nera è già presente: il membro più giovane è un onesto e dignitoso rappresentante della legge, ma che non smette di avere il suo sangue violento.
Tuttavia, Clayton Burroughs non è il protagonista principale. Nei salti temporali vediamo come è stato creato quell'impero criminale e come erano le vite di tutti i membri della famiglia. Da Caino e Abele che erano suo nonno e prozio, Cooper e Rye Burroughs, il parassita che è diventato suo padre, Gareth, e i tre figli che ha e che pagano le conseguenze di tanto sangue cattivo.
Uno, Buckley, li hai già pagati. Il più vecchio, Halford, è il peggiore. E Clayton, il più giovane, che nonostante il suo buon lavoro di sceriffo e la sua determinazione a vivere serenamente nel suo matrimonio, avrà più che difficile con quella visita dell'agente Holly. E che tutto potrebbe essere risolto per il meglio, ma la terra, il sangue e la vendetta sono troppo forti.

Perché leggerlo

Devi solo iniziare con questa frase da Giulio Cesare per chiarire dove stanno andando gli scatti (e mai meglio detto):

Con la spada sguainata, non lasciare che la nozione di amore, pietà, nemmeno il volto dei tuoi genitori, ti commuova..

E così è nel corso della storia. Niente muove quegli spregevoli mascalzoni che sono i Burroughs, un ritratto personalizzato della peggiore "spazzatura bianca" nelle radici più profonde e violente d'America. Y Panowich non lesina sul linguaggio duro e aspro per narrare o descrivere situazioni e luoghi. Né nel presentare i personaggi senza soluzione di continuità e con forza, come la violenza con cui permeano ogni cosa.

Si distingue anche il trio di personaggi femminili, le cui vicissitudini e decisioni prendono e soffrono sia con dolore che con spirito combattivo, anche se sanno che questa violenza è al di sopra e alla fine li daranno la caccia in un modo o nell'altro.

Per finire, e chi ha letto LA Confidenziale de Ellroy forse trovare un po 'di parallelismo alla fine. Almeno l'ho trovato. E ho provato lo stesso ... Ahem, devo stare zitto.

Ah, qualcosa che non ho potuto evitare e che strizza l'occhio ai seguaci Cose più strane. Il volto di quel Clayton Burroughs potrebbe essere perfettamente quello del meraviglioso David Harbour, lui sceriffo Chief Hooper della serie TV di successo.

Comunque, un grande romanzo poliziesco per iniziare già un caldo maggio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Josepa suddetto

    Congratulazioni alla scrittrice alle prime armi, l'hai portata fuori dallo stadio.
    emozione dalla prima all'ultima pagina senza interruzioni, grandi dialoghi, trama interessante, ottima ambientazione, personaggi,….
    mentre il vigile del fuoco continua così possiamo avere un nuovo Grisham, nel suo stile chiaro, più simile a Elmore Leonard - Raylan
    Vorrei trovare più romanzi di questo stile country noir o simili
    gradite raccomandazioni