Anne Perry: da assassina condannata a scrittrice di gialli.

Anne Perry ha trascorso cinque anni in prigione condannata per il brutale omicidio della madre della sua amica Pauline.

Anne Perry ha trascorso cinque anni in prigione condannata per il brutale omicidio della madre della sua amica Pauline.

Giulietta Marion Hulme (Londra, 1938) è il vero nome di Anne Perry, una dei scrittori di intrighi più letti del mondo anglosassone. Il suo serie poliziesca più popolare tra i lettori c'è ambientato in epoca vittoriana e interpretato dal poliziotto Thomas pitt. Pitt è sposato con Charlotte, una donna di una classe sociale superiore che collabora alla risoluzione dei suoi casi mostrando notevole astuzia, che sfrutta i contatti della sua famiglia per risolvere i casi in cui il marito rimane impigliato. Una seconda seriee formato da il matrimonio del Monaco completa il romanzo noir di Perry, che ha fatto breccia anche in altri generi.

Differenza di classe, sfumature romantiche, ruolo secondario delle donne in uno dei periodi più famosi della storia dell'Inghilterra, sporcizia e povertà che incorniciano il Londra più classici, creano un'ambientazione unica per le trame poliziesche che Anne Perry sfrutta con sagacia e talento.

Juliet Hulme, condannata per omicidio.

Solo con 16 anni , quando la famiglia Hulme viveva in Nuova Zelanda grazie al lavoro del padre di Juliet, rettore dell'Università di Canterbury, Juliet e la sua amica Pauline hanno ucciso la madre di quest'ultima, Honora Rieper, assistendolo 45 colpi con una pietra. Dopo cinque anni di prigione, la giustizia neozelandese li ha rilasciati a condizione che Juliet e Pauline non si fossero più contattati.

Al processo il relazione omosessuale che hanno mantenuto Juliet e Pauline ei loro piani di andare negli Stati Uniti per pubblicare i romanzi che amavano scrivere sui mondi immaginari. I piani dei genitori di Juliet di trasferirsi in Sud Africa e l'opposizione delle famiglie a Pauline che l'accompagnava sono stati visti come il fattore scatenante del piano per uccidere la madre di Pauline.

Cinque anni dopo il processo e dopo il suo messo in libertàJuliet ha lasciato la Nuova Zelanda, ha iniziato a lavorare come assistente di volo e, dopo aver vissuto in posti diversi, si è trasferita in Scozia con sua madre e suo marito.

Juliet Hulme diventa Anne Perry.

Prima di trasferirsi con sua madre in Scozia, Juliet ha cambiato il suo nome in Anne Perry, ha trascorso una stagione in Stati Uniti dove si è unito alla Chiesa dei Mormoni, una religione di cui è ancora devota, e ha iniziato a scrivere. Dovevano passare vent'anni per vedere pubblicato il suo primo romanzo, The Carter Street Crimes, dalla serie con Thomas Pitt.

«Mi piace la sua dottrina che consiste nell'apprendere, sempre, e in cui nessuno è escluso. Nessuno viene punito »dice Anne Perry sulla dottrina mormone.

Londra vittoriana, scena delle due saghe di romanzi gialli scritte da Anne Perry.

Londra vittoriana, scena delle due saghe di romanzi gialli scritte da Anne Perry.

Anne Perry, una vita in cui non c'è spazio per l'oblio.

La sua storia ha portato a un film intitolato Creature celesti protagonista di 1994 interpretato da Melanie Kynskey nei panni di Pauline e Kate Winslet in Juliet Hulme (Anne Perry), premiato con il Leone d'argento nello stesso anno alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Il film è stato girato senza il suo permesso e ha portato a un calo delle vendite dei suoi libri in tutto il mondo.

Giustificando il crimine dovuto al farmaco sperimentale che stava assumendo per curare la sua tubercolosi, all'adolescenza, al suo prossimo cambio di residenza e al divorzio dei suoi genitori, Anne Perry ha passato gli anni dall'uscita del film chiedendo al mondo di dimenticare le sue azioni.

Anne Perry è ancora attiva a 91 anni, il suo ultimo libro, è stato pubblicato nel 2018: Vendetta sul Tamigi, dalla serie con William e Hester Monk.

La memoria collettiva è stata la sua punizione, è troppo tardi per raggiungere l'oblio che tanto desiderava.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.