7 libri da regalare per la festa della mamma

Festa della mamma

Il 1 ° maggio le madri spagnole riceveranno i loro doni prima che mai. Questa domenica Si celebra la festa della mamma E scommettiamo che molti di voi hanno lasciato per l'ultimo momento quel regalo a cui neanche voi avevate pensato.

Noi, che siamo in tutto, abbiamo scelto la lettura come valore da promuovere in una data così importante, magari come modo per riprendere vecchie abitudini infantili e, guarda caso, senza rischiare delusioni, soprattutto se è una di queste 7 libri da regalare per la festa della mamma.

Getaway, di Alice Munro

Alice Munro, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura 2013.

Alice Munro, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura 2013.

Un ringraziamento di grande attualità ad Almodóvar, regista che ha adattato tre delle storie del libro (in particolare "Destino", "Pronto" e "Silencio") per il film Julieta, questa serie di storie dell'autore canadese è un omaggio a tutti coloro care donne ed eroine vittime di crepacuore, solitudine o problemi familiari. Un capolavoro che conferma lo status di 2013 Nobel of Literature come uno dei grandi narratori del nostro tempo.

Il dio delle piccole cose, di Arundhati Roy

Il dio delle piccole cose-frontale

Sebbene abbiamo parlato più volte di questo libro, il lavoro unico dell'attivista e scrittore Arundhati Roy delizierà quelle matriarche che riconosceranno nelle tre generazioni della famiglia indù di questo romanzo molte reminiscenze della loro vita e del loro lavoro, ad eccezione del extra che questo libro vincitore del Booker Prize ti trasporta, come pochi altri, in un'India tropicale dove puoi viaggiare dalla poltrona di casa. Essenziale.

Quella era la vita, di Carmen Amoraga

Sì, lo ammettiamo, regalare questo libro è un rischio, ma fidarsi del proprio intuito e farlo bene può diventare il dono più intimo e speciale che un figlio può fare a sua madre. Questo romanzo, che ha riferito a Carmen Amoraga su Premio Nadal nel 2014 racconta il dramma di Giuliana, una donna vedova responsabile di due figlie per le quali l'accettazione della perdita del marito diventa la lezione più vitale.

Paula, di Isabel Allende

Paola de Allende

Con il libro più intimo dell'autore cileno, ci troviamo nella stessa posizione del libro precedente, tranne che in questo caso il rischio è ribaltato. Questa autobiografia, pubblicata nel 1994, è stata scritta da Allende durante i mesi di incertezza e successiva accettazione con la figlia Paula, che è stata sottoposta a un coma a causa della porfiria che avrebbe posto fine alla sua vita poco dopo. Una storia straziante che Allende è responsabile di avvolgere con sottigliezze, storie e ricordi di una vita agrodolce come i suoi romanzi.

Madame Bovary, di Gustave Flaubert

Pubblicata nel 1857, l'opera del perfezionista Flaubert è un'ode alla donna del Settecento, combattuta tra l'esistenza di un marito noioso e l'avventura e il desiderio di quel mondo inaccessibile, pieno di convenzioni e pressioni sociali; dilemmi che oggi sono "meno" comuni nella vita delle donne occidentali. Il libro, uno dei capolavori del realismo francese, collega le donne a un presente in cui alcuni dilemmi universali continuano a prevalere anche se pochi lo riconoscono.

Mille splendidi soli, di Khaled Hosseini

Mille splendidi soli

La seconda opera dell'autore afgano-americano per sorprendere il mondo nel 2003 con Comete nel cielo è un altro dei libri ideali per la festa della mamma. In questa occasione, Hosseini sostituisce due bambini con due donne: Mariam, una donna bastarda e sterile, e Laila, una giovane donna afgana che dopo aver perso i genitori viene accolta dai primi nella sua casa. Le due visioni femminili di una Kabul devastata occupano la maggior parte di un'opera di esotismo eroso e convulso.

Donne che corrono con i lupi, da Clarissa Pinkola Estes

Trasformato in best-seller Dopo la sua pubblicazione nel 2001, questo saggio scritto dalla psicoanalista Pinkola Estés cerca di recuperare lo spirito della Donna Selvaggia, di quel Lupo che giace dentro ogni femmina attraverso l'analisi e l'esposizione di storie e miti interculturali che vanno dalla curiosa Donna di Barba Blu alla donna scheletro. Filosofia femminile senza pretese maggiori dell'usare la cultura popolare e la mitologia come mezzo per confermare lo status di questo lupo "represso" per tanti secoli.

Uno qualsiasi di questi 7 libri da regalare per la festa della mamma Può diventare un'opzione saggia fintanto che ascoltiamo la nostra intuizione. Perché più di una cartolina o di una torta con fiori di zucchero in copertina, un libro è qualcosa di più; è cultura, condivisione e, soprattutto, amore, tanto amore.

Darai un libro a tua madre il 1 maggio?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Alberto Diaz suddetto

    Ciao Alberto.
    Non gli ho regalato un libro, ma qualcosa di cui aveva bisogno: una borsa a tracolla per le escursioni. Gliene ho dati due o tre a Reyes. Ho sempre pensato che il miglior regalo che puoi fare a qualcuno sia un libro. O almeno è uno dei migliori.
    Un saluto letterario da Oviedo.