6 romanzi con tocchi black e horror scelti per luglio

luglio ancora. Un'estate che ci aspetta forse più grigia o nera e, comunque, diversa. Quello che non cambia è la lettura, i libri che ci accompagnano qualunque sia la stagione dell'anno o il loro colore. Oggi porto questi 6 romanzi scelti di un tono più scuro e con nomi classici come Arthur Conan doyle mescolato con contemporanei come Jussi Adler-Olsen, nel suo ultimo caso del Dipartimento Q ambientato a Barcellona. Diamo uno sguardo.

Una gabbia dorata - Camilla Läckberg

Seguendo la scia di questi tempi con personaggi principali femminili, l'autrice svedese parcheggia la sua serie di successo The Crimes of Fjällbacka con questo titolo. Thriller psicologico con un protagonista descritto come affascinante e ambiguo.

Con un passato oscuro, Faye ha ottenuto tutto ciò che ha sempre desiderato: un marito attraente, una figlia e, soprattutto, una buona posizione sociale e una vita piena di lusso. Ma dall'oggi al domani quella vita perfetta cambia Completamente e Faye diventa una nuova donna pronta a vendicarsi e vendicarsi e piena di risorse.

Il sangue governa -Stephen King

Cos'è un'estate senza poche storie spaventose? Perché il maestro del terrore si riunisce qui quattro romanzi brevi. Un insieme di tocco noir paranormale con protagonista la detective Holly Gibney, uno dei personaggi più amati dai fan di King.

En Il sangue governa Holly Gibney si occuperà del massacro della Albert Macready High School, il suo primo grande caso da solista. Gli altri tre lo sono Il telefono del signor Harrigan, su un'amicizia tra due persone di età molto diverse e che dura in modo molto inquietante; La vita di Chuck, con una riflessione sull'esistenza di ciascuno di noi. Y Il ratto, dove uno scrittore disperato deve affrontare il lato più oscuro dell'ambizione.

Assassinio di Concarneau - Jean-Luc Bannalec

Ricordiamo che Jean-Luc Bannalec è lo pseudonimo dell'editore e traduttore tedesco Jorg Bong. E l'eccentrico, cupo e gourmet Commissario Dupin è la sua creazione più conosciuta. Questo è suo caso numero otto dove dovrai indagare sulla morte di un medico nella città di Concarneau.

La figlia del tempo - Josephine Tey

Alla scrittrice scozzese Josephine Tey, le cui opere appartengono al cosiddetto Romanzi dell'Età d'Oro dei Misteri, ha rispetto con nomi di crimini mitici come Dorothy L. Sayers o Agatha Christie.

Questo titolo pubblicato nel 1951 recita eIspettore di Scotland Yard Alan Grant. Convalidandosi in ospedale, Grant trova un modo per ammazzare la sua noia quando qualcuno gli chiede di pensare a un argomento interessante: quello del indovina il carattere di qualcuno solo dal loro aspetto. E Grant sceglierà un ritratto del Re Richard III, forse il più spietato nella storia del Regno Unito, che, secondo lui, avrebbe potuto essere innocente di tutti i suoi crimini.

L'altro canone di Sherlock Holmes - A. Conan Doyle e altri

Alcune delle migliaia di fan dell'eterno detective di Baker Street potrebbero non sapere questo fatto. Ed è quello Arthur Conan Doyle ha scritto alcune storie di Holmes che non sono state incluse nel canone che ne pensi di loro. Sono inclusi anche alcuni storie apocrife Donne olmesiane che sono esse stesse parte di un canone diverso.

Qui troviamo anche il famoso detective a stretto contatto con gli altri personaggi mitici come Raffles, Aleister Crowley, Signore Greystoke (meglio conosciuto come Tarzan), The Shadow o Arsène Lupin.

Vittima 2117 - Jussi Adler-Olsen

E finalmente abbiamo il file nuovo caso dal Dipartimento Q, dalla serie che rimane fenomeno internazionale del danese Jussi Adler-Olsen. A disposizione dal 8 luglio, è anche il ottavo titolo con protagonista l'ispettore quasi sempre scontroso Carl Morck e il suo assistente molto più gentile ed enigmatico Assad. Con un tema di assoluta attualità, questo romanzo è valso allo scrittore anche il Premio dei lettori della Danimarca. E la serie è stata pubblicata in più di quarantadue paesi e ha più di quindici milioni di lettori.

Questa volta andiamo da Cipro a Copenaghen passando per Barcellona. Ed è quello sulla costa di Cipro salvare il cadavere di una donna dal Medio Oriente, mentre in Barcellona, giornalista Giovanna Aiguader Pensa di vedere la sua grande opportunità di carriera quando, in un rapporto sul conteggio del numero di profughi annegati in mare, Cipro donna vittima 2117.

Mentre dentro Copenhagen, si verificano anche diverse coincidenze. Il primo, quello dei giovani Alexander decide vendicarsi per tante morti ingiuste in mare. E giocare nella sua gioco preferito fino a Livello 2117, inizia ad uccidere indiscriminatamente. E nel Dipartimento Q es Assad colui che, dopo aver visto l'immagine di quella donna morta, sviene perché la conosceva molto bene.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.