Giornata internazionale della poesia. 6 poesie da celebrare.

Fotografia: Agrelo Beach. Bueu. Ría de Pontevedra. (c) Mariola Díaz-Cano.

Oggi, 21 marzo, il Giornata Internazionale di Poesia. Quale momento migliore per festeggiarlo con il primavera appena rilasciato, anche se fa ancora freddo. Quelli di noi che sono più prosaici e prosaici hanno anche il nostro cuoricino poetico che arieggiamo di tanto in tanto o che hanno bisogno di farlo battere. Quindi ho scosso un po 'il mio e ho selezionato questi 6 poesie tra i troppi che sono e allontanalo da me.

Sono classici e di varie epoche. Delle nostre terre imperituri Quevedo, Garcilaso, Gutierre de Cetina y Rosalia de Castro. E dagli inglesi Rudyard Kipling e Robert Burns. Certo che li conosci, ma possono essere letti senza sosta. Quindi sì, che non ci manchi mai la poesia.

Può chiudere gli occhi

Chiudi gli occhi per ultimo
ombra, che il giorno bianco mi porterà;
e può liberare questa mia anima
ora, alla sua impaziente adulazione e impazienza:
ma non un'altra parte sulla riva
lascerà la memoria, dove è bruciata;
nuotando conosce la mia fiamma l'acqua fredda,
E perdere il rispetto per la legge severa.
Alma, a cui è stato un dio della prigione,
vene, che umorismo a tanto fuoco hanno dato,
zucchine, che sono gloriosamente bruciate;
lasceranno il tuo corpo, non le tue cure;
Saranno ceneri, ma avrà senso;
polvere saranno, più polvere nell'amore.
  • Garcilaso de la Vega

Sonetto V

Il tuo gesto è scritto nella mia anima,
e quanto voglio scrivere su di te;
l'hai scritto da solo, l'ho letto
così solo, che anche tu mi tengo in questo.

In questo sono e sarò sempre;
che anche se non mi sta bene quanto vedo in te,
Penso così tanto bene che non capisco
già prendendo fiducia per il budget.

Non sono nato se non per amarti;
la mia anima ti ha tagliato a misura;
per abitudine dell'anima stessa ti amo.

Quando ho confesso che ti devo;
Sono nato per te, per te ho la vita,
per te devo morire e per te muoio.

  • Gutierre de Cetina

Occhi chiari e sereni (Madrigale)

Occhi chiari e sereni
se sei lodato con uno sguardo dolce,
Perché, se mi guardi, sembri arrabbiato?
Se il più pio,
sembri più bella a chi ti guarda,
non guardarmi con rabbia,
perché non sembri meno bella.
Oh, furiosi tormenti!
Occhi chiari e sereni
visto che mi guardi in quel modo, almeno guardami.

  • Rosalia de Castro

Dicono che le piante non parlano, né le fontane, né gli uccelli

Dicono che le piante non parlano, né le fontane, né gli uccelli,
Né ondeggia con le sue voci, né con il suo fulgore le stelle,
Lo dicono, ma non è vero, perché sempre quando passo,
Di me mormorano ed esclamano:
- Ecco la donna pazza che sogna
Con l'eterna primavera della vita e dei campi,
E abbastanza presto, abbastanza presto, i tuoi capelli saranno grigi,
E vede, tremante, gelata, che il gelo copre il prato.

"C'è il grigio sulla mia testa, c'è il gelo nei prati,
Ma continuo a sognare, povero sonnambulo incurabile,
Con l'eterna primavera della vita che si è estinta
E la freschezza perenne dei campi e delle anime,
Sebbene alcuni siano appassiti e sebbene altri siano bruciati.

Stelle e fontane e fiori, non mormorare dei miei sogni,
Senza di loro, come ammirarti o come vivere senza di loro?

  • Rudyard Kipling

Sì…

Se riesci a tenere la testa quando tutto intorno a te
perdi il tuo e ti incolpano per questo;
Se puoi fidarti di te stesso quando tutti dubitano di te,
ma ammetti anche i loro dubbi;
Se puoi aspettare senza stancarti di aspettare,
oppure, ingannato, non pagare con la menzogna,
oppure, essendo odiato, non cedere all'odio,
e tuttavia non sembra troppo buono, né parla troppo saggiamente;

Se puoi sognare e non fare dei sogni il tuo insegnante;
Se riesci a pensare e non fare dei pensieri il tuo obiettivo;
Se puoi incontrare trionfo e disastro
E tratta quei due impostori esattamente allo stesso modo
Se riesci a sopportare di sentire la verità che hai detto
contorto dai malvagi per fare la trappola dello stolto,
O vedi spezzate le cose che hai messo nella tua vita
e piegarli e ricostruirli con strumenti logori;

Se puoi fare molto con tutte le tue vincite
e rischiare per un colpo di fortuna,
e perdere, e ricominciare dall'inizio
e non dire mai una parola sulla tua perdita;
Se riesci a sforzare cuore, nervi e tendini
per giocare il tuo turno molto tempo dopo che sono stati spesi
e quindi tieniti quando non c'è più niente dentro di te
tranne la Volontà che dice loro: "Resistete!"

Se puoi parlare alle folle e mantenere la tua virtù
o camminare con i re e non perdere il buon senso;
Se né i nemici né i cari amici possono ferirti;
Se contano tutti su di te, ma nessuno troppo;
Se riesci a riempire il minuto indimenticabile
con un viaggio di sessanta secondi preziosi.
Tua è la Terra e tutto ciò che contiene,
e, per di più, sarai un uomo, figlio mio!

  • Robert Burns

Per i vecchi tempi (Auld Lang Syne)

I vecchi amici dovrebbero essere dimenticati
e non li ricordi mai?
I vecchi amici dovrebbero essere dimenticati
e i vecchi tempi?

Per i vecchi tempi, amico mio
per i vecchi tempi:
avremo un bicchiere di cameratismo
per i vecchi tempi.

Abbiamo entrambi corso giù per le piste
e colto le belle margherite,
ma ci siamo sbagliati molto con i piedi doloranti
dai vecchi tempi.

Per i vecchi tempi, amico mio
per i vecchi tempi:
avremo un bicchiere di cameratismo
per i vecchi tempi.

Abbiamo entrambi guadato il fiume
da mezzogiorno a cena,
ma ampi mari hanno ruggito tra di noi
dai vecchi tempi.

Per i vecchi tempi, amico mio
per i vecchi tempi:
avremo un bicchiere di cameratismo
per i vecchi tempi.

Ed ecco una mano, mio ​​fedele amico,
e dacci una delle tue mani,
e beviamo un abbondante bicchiere di birra
per i vecchi tempi!

Per i vecchi tempi, amico mio
per i vecchi tempi:
avremo un bicchiere di cameratismo
per i vecchi tempi.

E sicuramente pagherai per il tuo drink.
E sono sicuro che pagherò il mio ...
E, anche così ... avremo quella bevanda di cameratismo
per i vecchi tempi!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.