6 postini letterari da ricordare di tutte le epoche

Qualche giorno fa stavo rivedendo alcuni romanzi che forse non conoscevamo erano epistolari. Ebbene oggi, per concludere il mese, salvo questi altri 6 che star postini, professione che ha sempre avuto una certa alone romantico che la letteratura ha saputo sfruttare. Da classico immortale fino a storie futuristiche o di passioni nere. Diamo un'occhiata a questi titoli. Sicuramente uno di loro può essere utile per questa vacanza che più di uno sta per iniziare.

Il postino di Baghdad

pubblicato in 2007, questa storia dell'autore galiziano Marcos Sánchez Calveiro è stato vincitore del XVIII Premio di letteratura per bambini Delta Wing. Consigliato per bambini da 10 anni .

È ambientato in Baghdad, nel mezzo della guerra. Ma, nonostante ciò, lbrahim Continua a consegnare la posta sulla sua moto. Solo un giorno a lettera misteriosa che Ibrahim vorrà consegnare qualunque cosa accada.

Cartero

È stato il primo romanzo di Charles Bukowski. Un primo titolo dove inizia il suo marcato e personale stile autobiografico e presenta il suo protagonista, alter ego Chinaski. Conta i dodici anni che sono stati impiegato in uno squallido ufficio postale degli angeli. Un lavoro che ha lasciato a 49 anni per dedicarsi esclusivamente alla scrittura.

Il postino di Neruda

Tradotto in Lingue 25, questo romanzo pubblicato in 1985 dello scrittore cileno Antonio Skármeta è già un classico della letteratura. E molto di più dalla sua versione cinematografica nel 1994.

In esso ci racconta la storia di Mario Jimenez, un giovane pescatore che decide di lasciare il lavoro per fare il postino per Isla Negra. Lì l'unica persona che riceve e invia la corrispondenza è il poeta Pablo Neruda, che Mario ammira molto. Il postino spera che un giorno Neruda gli dedicherà un libro o ci sarà qualcosa di più di un cruciverba. E infatti la tua attesa avrà la ricompensa di a relazione molto particolare tra entrambi.

Il postino

Romanzo breve post-apocalittico scritto dall'autore americano David brin è stato pubblicato nel 1985. Si svolge nello stato dell'Oregon nel XXI secolo, dopo la Terza Guerra Mondiale.

Gordon krantz, un ex soldato che vaga dalla fine del conflitto, trova il corpo di un ex postino del servizio postale degli Stati Uniti. Gordon assumerà il suo incarico con l'intenzione di portare speranza alle popolazioni sparse minacciate dai signori della guerra.

È stata realizzata una versione cinematografica in 1997 chi ha recitato Kevin Costner.

il postino chiama sempre due volte

Classico dei classici questo titolo del prestigioso autore nordamericano James M. Cain, che insieme a Raymond Chandler e Dashiell Hammet forma un'intera Santa Trinità del genere nero. E sicuramente la fama delle due versioni cinematografiche è maggiore del loro originale scritto. Indimenticabile sia quello di 1946, Con John Garfield y Lana Turner, E il 1981, Con Jack Nicholson y Jessica Lang. È stato pubblicato nel 1934 e la sua trama è il culmine del passioni inarrestabili, avidità e bugie illimitate.

Frank Chambers, un giramondo disoccupato, ci racconta in prima persona la sua passione per Cora papadakis, la moglie di un emigrante di origine greca che possiede una taverna in California. Diventando Lovers Uniti dall'ardore e dall'ambizione, pianificano sbarazzarsi del marito, ma non sarà così facile. E poi c'è quel postino che chiama sempre due volte.

Miguel Strogoff 

E finisco con il classico di Julio Verne, la autore classico per eccellenza. Pubblicato nel 1876, non sono molti quelli che non hanno letto questa storia così profonda. famoso, coraggioso e intrepido corriere dello zar Miguel Strogoff. Oppure non avete visto uno dei suoi tanti adattamenti cinematografici, il più famoso, quello del 1956.

Da allora abbiamo viaggiato tutti Mosca a Irkutsk, nel mezzo dell'invasione tartara, attraversando Siberia inviare una mail di avviso al fratello dello zar sui piani del traditore Ogareff. E tutti abbiamo cercato di passare inosservati anche da nostra madre, così come abbiamo dovuto nascondere i nostri sentimenti per Nadia e sopportare terribili torture.

Es devi leggere ora e sempre.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.