March 58 di Jo Nesbø. Frammenti dei suoi romanzi e nuovo libro in aprile

Fotografia: (c) Erik Birkeland

A Jo Nesbo, il maestro vichingo del romanzo nero e neonato, cadono oggi 58 marzo. Il 29 ha visto la sua prima luce, sicuramente piuttosto buia, a Oslo. L'anno scorso abbiamo festeggiato il 20 ° anniversario della prima luce della sua creatura più famosa, Commissario Harry Hole. E anche in questo periodo stavamo parlando con lo scrittore a Barcellona.

In questo 2018 il prossimo Aprile 5 viene pubblicato il suo nuovo libro, Macbeth, la sua versione particolare del classico di Shakespeare sui poliziotti corrotti nella piovosa Oslo degli anni '70. Ma oggi per spegnere quelle 58 candeline ne scelgo una raccolta di frasi ed estratti dalla sua serie su Hole. Non sono tutto ciò che sono, ma sono tutto ciò che sono. Bene, lasciamo che sia un altro 58 marzo e vediamo i suoi ammiratori fino in fondo. Skål!

Mille grazie ai membri di Agganciato a Jo Nesbø per la compilazione nel tempo di queste e altre frasi.

Il pipistrello

  • “La violenza è come la Coca-Cola e la Bibbia. Un classico."

******

  • “Per tutta la vita sono stato circondato da persone che mi amano. Ho sempre avuto tutto ciò che ho sempre desiderato. In definitiva, non riesco a spiegare perché sono finito come ho fatto. Un soffio d'aria accarezzò i capelli di Harry, così morbidi e leggeri che dovette chiudere gli occhi. Perché ho finito per diventare un alcolizzato. "

scarafaggi

«—Non stai pubblicando affermazioni incoerenti da parte di un poliziotto ubriaco, Hole.

"Se è un poliziotto ubriaco 'famoso', lo faranno."

******

"-Niente. Grazie, Oddgeir. A proposito, ho già posato la bottiglia.

"Ah." Quanti giorni fa?

"Ottanta ore."

-È difficile?

-Bene. Almeno i mostri sono ancora sotto il letto. Ho pensato che sarebbe stato peggio.

"Questo è solo l'inizio, ricorda che avrai brutte giornate."

"Ci sono altri tipi?"

Robin

  • Harry accese una sigaretta, inalò il fumo e cercò di immaginare come i capillari sanguigni nelle pareti polmonari assorbissero avidamente la nicotina. Aveva sempre meno anni da vivere e l'idea che non avrebbe mai smesso di fumare lo riempiva di una strana soddisfazione ".

******

“—Ho sentito che continui a passare le ore seduto al ristorante Schrøder, è vero, Harry?

"Meno che mai, capo." Hanno così tanti buoni programmi in TV!

"Ma tu resti seduto lì per ore, giusto?"

"Semplicemente non gli piace che tu stia in piedi."

-Vieni adesso! Sei tornato a bere?

-Il minimo.

"Quale minimo?"

"Se avessi bevuto di meno, mi avrebbero buttato fuori di lì".

Nemesi

  • “Perdere la vita non è la cosa peggiore che possa capitare a una persona. Harry sapeva già cosa sarebbe successo dopo. La cosa peggiore è perdere la ragione per vivere ".

******

  • Guardò Harry. Un alcolizzato. Uno disordinato. Un insopportabile testardo e arrogante a volte. E il tuo miglior ricercatore.

La stella del diavolo

  • “—Rakel non cerca di cambiarmi. È una donna saggia. Preferisce lasciarmi ".

******

Aune sorrise, guardò l'orologio e si alzò.

"Sei una persona molto strana, Harry."

Indossò la sua giacca di tweed.

"So che ultimamente hai bevuto, ma hai un aspetto migliore." Il peggio è passato, questa volta?

Harry scosse la testa.

"Sono solo sobrio."

Il Redentore

  • “—Penso che tu debba trovare qualcosa di te stesso che ti piace per sopravvivere. Alcuni direbbero che essere soli è poco socievole ed egoista. Ma sei indipendente e non trascini nessuno con te quando ci vai. Molte persone temono di essere sole. Ma mi ha reso libero, forte e invulnerabile ".

******

  • "—Lei ha detto così. Che ero un sottomarino. Che scendo nel più buio e nel più freddo, dove non si può respirare, e vengo in superficie solo una volta ogni due mesi. Non voleva tenermi compagnia laggiù. È logico. "

Il pupazzo di neve

  • “—Sono uno di quelli che hanno molta esperienza nel perdere il controllo. Non mi sono praticamente allenato in nient'altro che correre fuori di testa. Sono una cintura nera che perde il controllo ".

******

"'E qual è la tua infelicità, Harry?

Le parole uscirono prima che avesse il tempo di pensare.

"Perché voglio qualcuno che mi ami."

Il leopardo

"Il doganiere fissò Hagen con la faccia di non volersi dimettere, ma quando vide il segnale che gli aveva dato ad occhi chiusi un vecchio doganiere con i distintivi d'oro sugli spallacci, diede un'ultima volta la mano prima di tiralo fuori. La vittima si è lamentata un po '.

"Mettiti i pantaloni, Harry," disse Hagen e si voltò.

Harry si vestì e si rivolse al doganiere, che si stava togliendo il guanto di lattice.

"Ti è piaciuto anche a te?"

******

"'Hai bevuto, Harry?

"Vuoi sentirlo?"

"Tuo nonno ha bevuto." Lo amavo così tanto. Ubriaco o sobrio. Non molte persone possono dire lo stesso per un genitore ubriaco. No, non voglio sentirlo.

-Già.

"E posso dire lo stesso di te." Ti amo. Per sempre. Ubriaco o sobrio. Non è stato nemmeno difficile. Anche se sei stato molto combattivo. Eri contro la maggioranza, incluso te stesso. Ma amarti è la cosa più facile che abbia mai fatto, Harry.

-Padre…

"Non c'è tempo per parlare di cose non importanti, Harry." Non so se te l'ho già detto, penso di sì, ma a volte pensiamo così tanto a qualcosa che pensiamo di averlo detto ad alta voce. Sono sempre stato orgoglioso di te. "

fantasma

  • "-Hai ragione. Ci sono cose che possono essere lasciate indietro, Rakel. Il trucco contro i fantasmi è osare fissarli abbastanza a lungo da capire che questo è esattamente quello che sono. Fantasmi Fantasmi senza vita e impotenti. "

******

  • "... Capisco che questa è la mia missione nella vita, tesoro, diffondere gioia."

Polizia

  • "'Ricorderemo sempre Harry", ha detto Bjørn Holm. Imbattibile, impareggiabile. "

******

“—Øystein, ho bisogno di un consiglio.

"Beh, no, non sposarti." Una donna meravigliosa, Rakel, ma il matrimonio porta più problemi che divertimento. Ascolta una vecchia volpe domestica.

"Ma, Øystein, non sei mai stato sposato."

"Be ', è per questo che lo dico."

Sete

“—Harry? -sussurro.

-Mi sveglio? La sua voce profonda e calma era la sua solita.

-Stavo sognando te.

Scivolò nella stanza senza accendere la luce mentre si slacciava la cintura e si tirava la camicia sopra la testa.

-Con Me? Questo sta sprecando i tuoi sogni. Io sono tua".

******

  • Harry aprì la bocca, sentì il gorgoglio del sangue e morse di nuovo. La sua bocca si riempì di sangue caldo. Potrebbe aver colpito l'arteria, potrebbe non esserlo. Ho deglutito, era come bere una salsa densa che aveva un sapore disgustosamente dolce ".

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.