5 motivi per leggere libri di carta

Leggi sulla spiaggia

Sebbene molti di noi all'inizio tendano a pensare che l'ebook inquini meno di un libro cartaceo, studi come "Albero, pianeta, carta", condotto dall'Associazione spagnola dei produttori di pasta e carta, ha confermato che un giornale di carta inquina meno di 30 minuti di lettura su Internet, risultato basato su uno studio condotto da Istituto reale di tecnologia della Svezia in 2007.

Anche se potrei aver dimenticato di pensare che a volte pochi studi contano quando si tratta di condividerli 5 motivi per leggere libri di carta.

Il suo odore

Poche sensazioni possono essere paragonate a quella che proviamo quando apriamo un libro e quell'aroma che ci trasporta in qualche luogo dell'infanzia, anche il tempo, sgorga fuori. L'aroma del nuovo contenuto tra le pagine, del vecchio, un piccolo piacere che ancora oggi molti di noi continuano a promuovere quando ci avviciniamo a quella vecchia biblioteca o apriamo libri conservati sullo scaffale più amato della nostra libreria.

Migliorare la concentrazione

Le persone nate nell'era digitale possono trovare meno differenza tra leggere su carta o farlo digitalmente. Tuttavia, quelli di noi che leggono sempre sulla carta continuano a sentirsi più a loro agio su quelle pagine grezze, prive di collegamenti ipertestuali e distrazioni. Un fatto molestato da studi come quello di Naomi baron, autore del libro Words on the screen: The destination of reading in the digital world, in cui il 94% dei 400 studenti universitari partecipanti ha confermato di concentrarsi meglio sulla carta che sul formato digitale.

Puoi prestarli

Quanti libri dei nostri padri non abbiamo letto? Quanti non sono passati di generazione in generazione? E quello che ti ha prestato un buon amico quando stavi attraversando un brutto momento? I libri di carta evocano un universo di storie da condividere, prestare. Falli durare nel tempo come tesori personali.

L'arte della sottolineatura

Molti di noi tendono ad avere una matita a portata di mano quando iniziano a leggere un libro. Nel mio caso sottolineo frasi che possono ispirarmi a creare nuove storie, citazioni da ricordare ancora nei momenti difficili o altre che semplicemente ti fanno innamorare, ti fanno viaggiare e ti danno una lezione. E sappiamo tutti che aprire un libro e trovare tutte quelle annotazioni col passare del tempo ha poco a che fare con Evernote, né il riempimento che puoi applicare a una frase in Word per evidenziarlo.

Non hanno batteria

I libri elettronici hanno molti vantaggi. In realtà, questa recensione non vuole essere un detrattore di questo nuovo modo di concepire la letteratura. Ma non puoi negare che, a differenza dell'ebook, il libro cartaceo non richiede una batteria o Wi-FiNé da qualsiasi altra fonte di energia esterna se non il nostro desiderio di continuare a fare di questo libro un amico personale da portare in giro e consumare nel luogo più sperduto del mondo.

Preferisci leggere libri cartacei o ebook?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

9 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Israel de la Rosa suddetto

    Sulla carta, ovviamente. E sì, i libri. Ma libri veri. Che leggere Victor Hugo non è la stessa cosa che leggere una narrativa contemporanea mediocre.

    1.    Enola suddetto

      Come distorta il tuo commento. Non tutto ciò che è attuale è mediocre e non tutto ciò che è scritto da Victor Hugo è un'opera d'arte.

      1.    Diego Deltell suddetto

        Hai ragione. Non tutto ciò che è attuale è mediocre. Sono per lo più libri scritti da autori analfabeti.

  2.   Susana garcia suddetto

    Prenota su carta! Per sempre! Niente è paragonabile ad avere un libro tra le mani, l'idea del separatore di fogli, aprirlo e tornare alla lettura, addentrarsi nella propria avventura incarnata nei fogli!
    Articolo molto buono.

  3.   luis suddetto

    Leggo in entrambi, ma acquisisco su carta quelli che vorrei rileggere.

  4.   m-carmen suddetto

    Preferisco sempre sulla carta, ma riconosco che l'elettronica è più comoda per viaggiare

  5.   Marlyn camacho suddetto

    Non posso credere che questo sia un articolo recente. Come intendi sfruttare la sottolineatura? Che tipo di formato di eBook hai utilizzato? Solo PDF?

    Ho letto su un Kindle e ovviamente posso sottolineare interi passaggi, frasi, frasi e paragrafi. Posso sottolinearli e aggiungere una nota, sottolinearli e condividerli sui social media, o semplicemente copiarli e incollarli. Infatti, kindle genererà un documento con tutti i punti salienti che fai di tutti i libri che leggi e potrai accedere a quel documento e copiarli o condividerli.

    L'altro vantaggio che dici "può essere prestato" torno indietro e chiedo, sul serio? Almeno Amazon offre la possibilità di prestare i libri che acquisti legalmente a qualsiasi utente, non è necessario avere un kindle, solo un account in amazon e utilizzare l'app kindle sul tuo pc, tablet, smartphone e la cosa migliore è che sono sicuro che lo farò Torneranno perché Amazon si occupa di rimuoverlo nel tempo stabilito (che penso sia un mese o 15 giorni)

    E a proposito di "non hanno una batteria" hai ragione, non lo fanno! e quello? Se prendo il mio kindle e ho diversi libri scaricati lì, finisco o mi annoio di quello che sto leggendo, ne apro un altro e un altro e basta. Invece se ne prendo uno sulla carta e mi annoia o lo finisco, devo aspettare il ritorno a casa.
    Non devo essere connesso al Wi-Fi per leggere, semplicemente per scaricarlo e gli e-reader hanno una lunga durata della batteria, quelli che durano poco sono i tablet.

    L'unica cosa che ti concedo è che "hanno un odore". Ma smettiamo di cercare ciò che ci separa e concentriamoci su ciò che ci unisce. Ci sono troppi vantaggi che ha la lettura digitale. E sai qual è il migliore? Che l'e-book non è il fratello maggiore che è geloso e ha paura di essere sfollato.

    saluti

  6.   Karl Kent suddetto

    La mia biblioteca fisica ammonta a 5.347 libri. Ho più libri in varie stanze e dozzine di scaffali di molte biblioteche che conosco. E sono tutti libri veri, eccellenti. Tuttavia, quel numero non è nemmeno l'1% dei libri che ho in diversi formati digitali. Il grande vantaggio del formato digitale è il risparmio di spazio… Tutto sta in una modesta USB da 1 Terabyte.

  7.   Oscar Dante Irrutia suddetto

    Senza dubbio, il libro è ancora più pratico. Almeno per gli amanti della vecchia letteratura. In particolare mi alterno alla versione elettronica, poiché alla mia tradizionale libreria giovanile - alla quale correvo sempre da dietro -, la completavo grazie ai vantaggi del digitale. In ogni caso, come ci insegna la storia, i due formati coesisteranno per molto più tempo. Dobbiamo sfruttare e focalizzare il dibattito non sul supporto ma sul contenuto: promuovere, stimolare, promuovere e scatenare quell'universo chiamato lettura.