4 notizie editoriali per il quarto mese dell'anno

Come ogni mese, ad aprile arrivano novità editoriali alle librerie. Ce ne sono molti, ma metterò in evidenza questi quattro autori molto eterogenei come María Dueñas, María Oruña, Blue Jeans e Arturo Pérez-Reverte. Ma ci sono molti altri nomi che presentano nuovi titoli. Per il momento mi rimangono queste quattro storie che, nel loro genere, promettono nuove emozioni ai loro numerosi lettori e diventano best seller.

Le figlie del capitano - Maria Dueñas

La scrittrice di La Mancha María Dueñas torna in virtù dei suoi privilegi con questo nuovo titolo che senza dubbio delizierà i suoi migliaia di seguaci. Desideroso di essere un nuovo Best seller, potresti ottenerlo. Vedremo cosa dicono i lettori di questa storia ambientata New York nel 1936.

Là chiamò la piccola mensa Il capitano Inizia ad operare in Calle Catorce, uno dei luoghi della colonia spagnola che all'epoca viveva in città. Ma la morte accidentale del suo proprietario, Emilio Arenas, costringe le sue figlie ventenni a prendersi cura degli affari. Allo stesso tempo, in tribunale, viene risolta la riscossione di un promettente risarcimento. Tuttavia, si sentono abbattuti e cercano di sopravvivere, e così via. le molto capricciose Victoria, Mona e Luz Arenas Proveranno a farsi strada nella città dei grattacieli e tra connazionali, avversità e amori.  

Dove eravamo invincibili - Maria Oruña

Nuovo romanzo di María Oruña da Vigo. Con un padre cantabrico, visita spesso anche quella terra, dove ha già ambientato i suoi titoli precedenti come Un posto dove andare y Puerto Escondido. Questo è stato il suo debutto di grande successo nel genere nero. In entrambi i romanzi i protagonisti sono i paesaggi cantabrici e la squadra del tenente Valentina Redondo, che torna anche a recitare in questa storia.  

Stiamo finendo l'estate sta finendo e il tenente Redondo non vede l'ora di poterlo fare prendere le vacanze. Non sarai in grado di farlo, perché proprio nel centro della città costiera di Suances Il giardiniere dell'antico Palazzo del Maestro, luogo enigmatico, viene trovato morto sul prato.

Il palazzo è uno dei palazzi più storici dei dintorni, e dopo molto tempo disabitato, lo scrittore americano Carlos Green, suo erede, si è temporaneamente stabilito nel luogo in cui ha vissuto le sue migliori estati di giovinezza. Di fronte al delitto, confessa di aver percepito in questi giorni presenze inspiegabili.

Valentina è scettica sull'argomento, ma sia lei che il suo team, e anche il suo compagno, Oliver, si troveranno coinvolti in alcuni eventi insoliti. Scopriranno che alcuni luoghi hanno molti segreti e che tutti i personaggi hanno qualcosa da raccontare e nascondere.

La ragazza invisibile - Blue jeans

El romanzo d'amore giovanile del re della patria pubblica l'ennesimo titolo tra i tanti che già possiede. Questa volta mette dei tocchi neri su una storia in cui Aurora Rios, Un'adolescente di diciassette anni, si sente invisibile a quasi tutti.

Gli eventi passati l'hanno confinata a casa e difficilmente interagisce con nessuno. Non ha amici ed è stufa degli abitanti della città in cui vive che parlano alle sue spalle. Una notte di maggio sua madre torna a casa dal lavoro e non riesce a trovarla a casa, cosa non usuale. Ma il giorno dopo Aurora sembra morta nello spogliatoio del suo istituto. Mostra un colpo alla testa e accanto al suo corpo qualcuno ha lasciato una bussola. Chi può essere responsabile?

Julia Plaza, compagna di classe di Aurora, decidi di provare a trovare le risposte da solo. È molto intelligente e ha una memoria prodigiosa. Ma può aiutare i genitori di Aurora? Sua madre, Aitana, è il medico legale nel caso e suo padre, Miguel Ángel, il sergente della polizia giudiziaria della Guardia civile incaricato delle indagini. Quindi insieme al suo inseparabile amico Emilio, un ragazzo molto particolare, Julia proverò a scoprire chi ha ucciso Aurora Ríos. 

I cani duri non ballano - Arturo Pérez-Reverte

Lo scorso autunno lo scrittore di Cartagena ha presentato Eva, il secondo titolo della serie sulla sua spia Lorenzo Falco. E solo pochi mesi dopo, sorprende con questo nuovo romanzo che viene pubblicato il 5 aprile. Un taglio nelle avventure di successo del suo affascinante e letale Falcó da presentare una storia raccontata in prima persona da un cane. nero, un Alatriste a quattro zampe, raccontaci la sua vita cagna, E mai detto meglio, con il tono netto, chiaro, energico e profondamente emotivo che di solito è quello di Pérez-Reverte.

L'inizio promette già: «Sono nato meticcio, un incrocio tra lo spagnolo Mastiff e il brasiliano Row. Quando ero un cucciolo avevo uno di quei nomi carini e ridicoli per i cani appena nati, ma è passato troppo tempo da quello. Ho dimenticato. Tutti mi chiamano negro da molto tempo. Dopo aver letto il primo capitolo e senza aver parlato molto con la serie di Falcó, questa storia lo fa è riuscito ad attirare la mia attenzione, forse anche perché amo i cani e mi piacciono le storie difficili e gli storyteller maschili in prima persona. Spero di non sbagliarmi con le mie previsioni.

Incontriamo Negro nel Mangiatoia di Margot, dove si riuniscono i cagnolini del vicinato, e l'abbiamo scoperto non si sa nulla di Teo e Boris el Guapo. I tuoi colleghi lo sentono c'è qualcosa di molto oscuro nella sua scomparsa. Tutti lo sospettano e il negro lo sa. Negro è un combattente in pensione con cicatrici sul muso e nella sua memoria e, come un pugile, si definisce una sorta di sogno. Ma gli amici sono amici e l'istinto di combattere e sopravvivere nelle situazioni più difficili lo porta a intraprendere un pericoloso viaggio nel passato alla sua ricerca. Vedremo cosa porterà il destino.

Più notizie

  • Macbeth, di Jo Nesbø.
  • Lincoln nel fango, di George Saunders.
  • firmamento, di Màxim Huerta.
  • Il mio peccato, di Javier Moro.
  • Venti di tradimento, di Christine Mangan.
  • La strega Leopoldina e altre storie vere, di Miguel Delibes.
  • Il ricordo della lavandasegnato da Reyes Monforte.
  • La perla d'acquadi Lola P. Nieva quando abbiamo le informazioni.
  • Eravamo canzoni, segnato da Elisabet Benavent.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.