3 opere per ricordare la Grande Guerra

3 opere per ricordare la Grande Guerra
Durante il 2014 viene commemorato il centenario dell'inizio della Grande Guerra, un nome che sarebbe poi cambiato a causa della prima guerra mondiale, come è attualmente noto. Questo fenomeno bellico non solo ha devastato vecchia europa ma anche al resto del mondo, essendo la prima guerra su scala mondiale e con enormi catastrofi e perdite. Per questo credo sia conveniente, almeno nel suo anniversario, ricordarne gli orrori per non ricaderci più dentro. E quale modo migliore per ricordare qualcosa che leggere del tempo. Non preoccuparti Non ho portato libri di storia sebbene alcuni autori se hanno vissuto e sofferto la Grande Guerra, quindi le loro descrizioni, le loro opinioni se sono fedeli alla verità.

Iniziamo il fine settimana, un fine settimana estivo quindi è un buon momento per leggere qualcosa sulla Grande Guerra, quindi ti porto tre opere sul fenomeno bellico che compie cento anni e che possiamo acquistare a un prezzo molto basso, poiché sono vecchi lavori, almeno due di loro e hanno anche un'edizione tascabile.

La caduta dei giganti di Ken Follet

La caduta dei giganti di Ken Follet è il primo lavoro di una trilogia che termina quest'anno. Questa trilogia racconterà gli eventi importanti degli anni prima della prima guerra mondiale fino alla caduta del muro di Berlino. In questo lavoro, Follet racconta le vite di vari personaggi che in un modo o nell'altro hanno partecipato alla creazione della Grande Guerra. La caduta dei giganti Ci dà una visione diversa della Grande Guerra che esisteva fino ad ora. Non parliamo più del giovane soldato ma di intrighi diplomatici, dell'alto comando e dell'epoca storica. Anche il tutto condito con il genio di Ken Follet, quindi è uno dei lavori che abbiamo creduto che fossero un must.

Nessuna notizia di fronte a Erich Maria Remarque

Nessuna notizia al fronte è un'opera dello scrittore tedesco Erich Maria Remarque. Fu pubblicato nel 1939 e prima della fine dell'anno il romanzo era già stato tradotto in 26 lingue. Nessuna notizia al fronte Parla della storia di tre giovani soldati che, dopo aver terminato il liceo, si arruolano nell'esercito per combattere nella Grande Guerra. All'inizio Paul Baümer, il suo protagonista, racconta come la vita nell'esercito fosse quasi idilliaca, l'unica cosa di cui si lamentavano era la mancanza di un buon sonno. Ma a poco a poco scoprono gli orrori della guerra, cominciando tutto con una visita all'amico in ospedale, dove di notte in giorno passano dal vedere un giovane collega a un uomo inorridito che finisce per morire in ospedale. A poco a poco Remarque racconta gli orrori della guerra per bocca di questi giovani che scoprono come tutta la loro educazione scolastica non sia altro che una favola accanto a ciò che stanno vivendo.

La parte di guerra di Edlef Köppen

Edlef Köppen è stato uno degli autori che sono riusciti a dare inizio e fine alla Grande Guerra. Quando iniziò la Grande Guerra, Köppen era un giovane studente di Filosofia e Lettere che vide la sua carriera studentesca interrotta dall'impatto della guerra. Sopra Partito della guerra, Köppen ci racconta di un giovane tedesco che scopre gli orrori della guerra. La cosa atipica del carattere di Köppen è che il giovane entra con l'illusione di essere un soldato, è uno dei volontari quando inizia la guerra ea poco a poco scopre quanto fosse stato davvero confuso e lo scopre nel peggiore dei modi. .

Conclusione sui libri della Grande Guerra

Come puoi vedere, sono opere quasi storiche che riflettono una realtà: l'orrore della guerra. Se ami la letteratura di guerra, amerai qualsiasi di queste opere, ma questo tipo di letteratura attira la tua attenzione, forse la cosa logica sarebbe leggere il lavoro di Follet, ma uno qualsiasi degli altri due, ti piacerà, non solo per il suo argomento ma anche per il suo stile narrativo. Quindi goditi il fine settimana.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.