20 anni di Vila y Chamorro, la leggendaria coppia di guardie civili creata da Lorenzo Silva.

Lo Stretto di Gibilterra, teatro di Lejos del Corazón, la ventesima puntata di Vila y Chamorro.

Lo Stretto di Gibilterra, teatro di Lejos del Corazón, la nuova puntata di Vila y Chamorro.

Sebbene Vila e Chamorro non sono invecchiate quanto anni sono passati da quella prima puntata di Il lontano paese degli stagni nel 1998, se c'è abbastanza tempo tra loro e, soprattutto, tante esperienze perché ogni giorno diventino più riflessivi, più maturi e meno impulsivi: Lontano dal cuore è il numero di consegna 11 della serie. Silva cresce in ognuno di loro come scrittore e con lui i suoi personaggi.

"Forse la sfida più grande nell'arte di vivere consiste nell'aver scoperto un modo per rimanere attaccati ai giorni in cui la vita inizia a inviarti segnali che hai iniziato a essere sacrificabile".

Inizia così Lontano dal cuore, nelle parole di Bevilacqua, Vila, ora sottotenente della Guardia Civile.

Lontano dal cuore: la trama.

In questa nuova avventura, affrontano un mondo molto simile e molto diverso Quello che hanno fatto quando erano entrambi molto più esordienti nella guardia civile, Rubén Vila, sergente, Virginia Chamorro, una guardia appena uscita dall'accademia. Ambientati a Cadice, San Roque, Sotogrande, La Línea de la concepción e Gibilterra, luoghi in cui la geografia e la politica lo consentono il traffico di droga generazione dopo generazione persiste come se il tempo si fosse fermato lì.

"Sono cresciuti in un ambiente e in una cultura in cui il denaro è tutto: potere, prestigio, sicurezza per condurre la vita che chiunque invidia".

Accanto a lui, alla sua ombra, giustiziato nelle terre britanniche di Gibilterra, riciclaggio di denaro. Silva ci mostra come sono cambiate anche le cose, ma in fondo, almeno nel modo di realizzarlo. Con il denaro virtuale come asse di collegamento della storia, Vila e Chamorro affrontano una scomparsa avvolta bitcoins, furto di capacità di elaborazione e spoofing delle identità digitali.

"Uno dei tanti motivi per avviare una giurisdizione specializzata sulla criminalità informatica, ma lo sapete già: quando si tratta di giustizia, non si affronta né l'importante né l'urgente".

Crimine in un mondo sempre più digitale:

I tecnici informatici della Guardia Civile avere in Lontano dal cuore un peso nella risoluzione dei conflitti in base al momento sociale in cui viviamo, non avrebbero potuto immaginare la coppia più famosa del Corpo quando hanno lasciato l'accademia.

Furto di capacità di processo e riciclaggio di denaro costituiscono la trama di Far from the Heart.

Bitcoin, furto di identità digitale, furto di capacità di elaborazione e riciclaggio di denaro costituiscono la trama di Far from the Heart.

Lorenzo Silva è quello che è e non può farci niente qualche scherzo politico ma ciò non ostacola affatto il buon ritmo della trama.

"Vediamo, voi due, se volete dedicarvi alle riforme legali, chiedete il permesso e comparirete alle prossime elezioni con una lista di perroflauta".

I protagonisti:

Ancora una volta Vila e Chamorro, intrattengono, si impegnano, più se possibile, che all'inizio. Il L'equilibrio e la perseveranza di Chamorro, Insieme con La filosofia rassegnata di VilaCi fanno riflettere mentre divoriamo la storia per scoprire chi è il più cattivo dei cattivi.

"Anche se da un certo momento la vita è questa, sempre: affrontare versioni di te stesso che non hai mai previsto e che non sai come diavolo spiegare al ragazzo che è ancora lì, nascosto da qualche parte."

Vila È ancora quello che è, ma molto più temperato, continua con le sue riflessioni filosofiche:

"L'ambizione moderata è metà della felicità."

Continua a dipingere soldatini di stagno sconfitti:

"La noia avvilisce", dice Bevilacqua alla madre.

Y entrambi rimangono due anime solitarie per chi le relazioni non vanno bene.

"Ci sono cose che cessano di essere perché semplicemente non dovrebbero continuare ad esserlo, e il risentimento è inappropriato come qualsiasi forma di desiderio per loro".

Gli inizi di Vila y Chamorro.

Alcuni redattori si sono sbagliati quando si sono rifiutati di pubblicare la prima storia delle due guardie civili, Il lontano paese degli stagni. È molto facile vederlo chiaramente oggi, dopo venti consegne e due milioni di libri venduti, ma la verità è che nessuno sa come predire il futuro, non importa come possano essere gli editori.

Oggi, il romanzo giallo spagnolo non sarebbe lo stesso senza Lorenzo Silva, la visione che hanno i lettori della Guardia Civile è molto più vicina grazie a Vila, Chamorro e ai compagni che li accompagnano in ogni caso.

Come dice lo stesso Rubén Bevilacqua:

"La vita, in compenso per tutto ciò che ti toglie, dall'innocenza al vigore della giovinezza, ti dà non solo altri strumenti ma anche l'equilibrio per usarli, e per farlo in un modo non troppo infame."


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.