Cosa sono gli haiku?

Gli haiku sono brevi poesie

Breve letteratura si comincia a creare un divario sempre più ampio nelle predilezioni di lettori e nuovi autori grazie a uno spazio Internet che ci permette di recuperare tutte quelle micro-storie, versi e poesie per evocare un'immagine, una sensazione o una semplice scusa per evadere.

Uno dei migliori esempi di questa febbre per il micro e che sicuramente molti di voi già conosceranno, è il Haiku (俳 句), noto anche come haiku, un tipo di antico poema giapponese generalmente basato su una composizione di tre versi di 5, 7 e 5 sillabe, Traduzione occidentale della metrica 17 blackberry usata dall'haiku originale. Alcuni degli altri requisiti richiesti da questa forma di letteratura orientale includono quello noto come kigo (季 語), una parola che si riferisce a un determinato periodo dell'anno oa quella costante intenzione di avvicinarsi alla natura.

Dal diciassettesimo secolo L'haiku divenne popolare come forma di espressione della religione zen giapponese grazie al maestro BashöMolti scrittori hanno continuato ad adattare la metrica originale mentre altri l'hanno leggermente modificata, dando vita ad haiku con riferimenti ad altri temi e composti da versi con più sillabe.
Come è iniziato l'haiku

L'origine degli haiku ha a che fare con la religione nell'antica Cina. All'epoca del buddismo, del confucianesimo e del taoismo, divennero molto popolari come un modo per raggiungere gli altri ed esporre i pensieri. Tuttavia, fu proprio nel XVI secolo quando iniziarono ad essere più conosciuti grazie a Matsuo Bashoo, una delle figure più rappresentative di queste poesie.

Apparentemente, l'haiku è una variante degli Haikai, che sono poesie di 36, 50 o 100 versi che sono stati composti in un gruppo, cioè tra più persone, un maestro poeta e gli studenti che aveva. Il primo doveva scrivere 3 versi, di 5-7-5 sillabe. Questi erano chiamati Hokku. Dopo il secondo, ha dovuto fare due versi di 7-7 e così via tutti gli altri, dando forma completa all'Haikai che sembrava essere scritto da una sola mano.

Come scrivere un haiku: gli elementi

Ci sono diversi elementi in un haiku

Se sei interessato ad imparare a fare haiku, prima di tutto dovresti sapere quali sono gli elementi essenziali (e cosa caratterizzano) degli haiku. Questi sono:

La metrica

Un haiku è composto da tre versi. La prima di 5 sillabe, la seconda di 7 e la terza di 5. In totale, ci devono essere 17 sillabe. Questo è il classico haiku, anche se oggigiorno è permesso variare un po 'tra i versi. Ora, il totale è ancora a 17.

Kigo

un kigo in realtà è l'inclusione, all'interno dell'haiku, della stagione dell'anno. Non significa che devi nominare il mese in cui si trova o se è primavera, estate, autunno o inverno. Ma qualcosa che lo rappresenta: neve, fuoco, foglie, fiori ...

natura

Ci sono molti haiku e sono tutti di temi diversi, ma i classici usano la natura come elemento fondamentale nelle loro creazioni. Quindi, se vuoi scrivere il più vicino possibile all '"originale", pensa alla natura.

Crea una sensazione

Un haiku non è una combinazione di parole che si adattano bene e basta. Dovrebbero coinvolgere il lettore e fargli sentire qualcosa quando lo leggono. Ecco perché è così difficile scrivere haiku che siano davvero buoni, perché devi scegliere le parole specifiche e dare loro emozioni in modo che le persone provino sensazioni con esse.

Scrivi haikus: come farlo

Scrivi haiku

Ora che conosci gli elementi, è il momento di metterli in pratica. Innanzitutto non scoraggiarti se i primi non escono, o sono cattivi, perché devi andare avanti per migliorare. Tuttavia, ci sono alcune cose che puoi fare.

Leggi gli haiku

Quando uno scrittore vuole scrivere, deve prima avere una base, e questo si ottiene leggendo romanzi e opere legate alla sua passione. Lo stesso vale per gli haiku. Se vuoi scriverli, prima devi leggerne molti per vederne l'essenza.

Non aver paura di essere influenzato da un autore. Nei primi succederà, ma a poco a poco definirai la tua personalità e realizzerai creazioni del tutto originali.

Ecco

Cosa provi quando vedi cadere l'acqua piovana? E quando vedi l'alba o il tramonto? A volte, le cose di tutti i giorni non ci fanno sentire niente, eppure le vediamo. Pertanto, contemplare la ricerca di quell'emozione che ci rende ci aiuta a fare haiku.

Ad esempio, una giornata nuvolosa può significare tristezza per alcuni, ma per altri è felicità; il freddo può significare asprezza, ma anche vicinanza agli altri.

Dice qualcosa

Non cercare di trovare versi adatti se non contano. È la cosa peggiore che puoi fare. Devi creare una piccola storia in quei tre versi che ecciti e che, inoltre, è un tutto in una storia.

Selezione di famosi haiku

Ci sono molti haiku famosi

Infine, qui vi lasciamo altri esempi di haiku famosi in modo che possiate familiarizzare con loro.

Perché sarà

Cosa sto invecchiando questo autunno?

Gli uccelli attraversano le nuvole.

Anche una capanna

nel mondo del trasloco,

È una casa delle bambole.

Fine anno.

Sempre lo stesso cappello

e gli stessi sandali di paglia!

Matsuo Basho

Nella pioggia estiva

Il sentiero

È scomparso

Yosa buson

Ho tagliato un ramo

e chiarito meglio

Attraverso la finestra.

Masaoka shiki

Il soffitto bruciava:

ora

Riesco a vedere la luna

Mizuta Masahide

Nonostante la nebbia

è bellissimo

Monte Fuji

Matsuo Basho

Nella ragione

entreranno solo i dubbi

hanno una chiave.

Mario Benedetti

Da solo a letto

Sento una zanzara

Svolazzando una triste melodia

I bambini stanno arrivando -

mi portano fuori dal letto

e gli anni passano.

Per il mio lavoro

Nel lavandino

La canzone dell'uguisu

Ho visitato la sua tomba a Kiso.

Aprire la porta avrebbe mostrato il Buddha

Germoglio

Indicano con la mano -

I bambini in punta di piedi

la luna che ammirano.

Hawaii Chigetsu

In acqua

temete il suo riflesso

la lucciola.

Mattina nevosa.

Tutto

impronte di zoccoli.

Estate.

Attraverso le nuvole

c'è una scorciatoia per la luna.

Non una singola foglia

Nemmeno la luna dorme

In questo salice

Den Sute-jo

Cavalli al galoppo

Annusano i loro metacarpi

Un profumo di violette

Roza

Il filo della canna da pesca

La luna d'estate

Neve

il mio pallido riflesso

in acqua.

Tutto quello che raccogliamo

sulla spiaggia con la bassa marea

si muove

Nessun bambino a cui avvicinarsi

Pareti di carta

Sono freddi

In pianura e in montagna

Tutto sembra immobile

Questa mattina nevosa

Se chiudono la mattina

le campanule in fiore.

È a causa dell'odio degli uomini!

In primavera piove

Qualunque cosa

Sono più belli

Il ramo fiorito del susino

dà profumo

a chi lo taglia.

Dalla viola delle nuvole

Al viola degli iris

Il mio pensiero è diretto.

Lucciole. Lucciole!

Dal fiume

l'oscurità passa.

Spesso

Hototogisu, hototogisu!

e albeggia.

Dopo aver visto la luna

Lascio questa vita

Con una benedizione

L'acqua cristallizza

Le lucciole si spengono

Non esiste niente

Chiyo-Ni

Solitudine.

Nuvole sulla cima della montagna

E la cavalletta salta nella valle.

Huyemaruko Shizuku

Taglio della paglia

Sotto le stelle appassite

La mia falce colpisce una tomba

Hiramatsu Yoshiko

Mille pesciolini bianchi

Come se bollisse

Il colore dell'acqua

Konishi Raizan

Esiti, rosaio.

Non vuoi andartene

Dal seme?

Carmelo Urso

Piccola luna,

ricorda quell'amore oggi

sta passando.

Freddy Ñáñez

La scorsa notte ho coperto
i miei bambini addormentati
e il rumore del mare.

Watanabe Hakusen

La rugiada fugge.
In questo mondo sporco
Io non faccio niente.

Kobayashi issa

Il peggio dell'eco
è che dice la stessa cosa
barbarie.

Mario Benedetti

Molto un trillo.
L'usignolo non lo sa
questo ti consola.

Jorge Luis Borges

Fatto di aria
tra pini e rocce
la poesia germoglia.

Octavio Paz

Lo spaventapasseri
sembra umano
quando piove.

Natsume Seibi

Passando attraverso il suo tessuto
questa luna molto chiara
ha svegliato il ragno.

Jose Juan Tablada

Un leggero istante
resta indietro sui fiori
il chiaro di luna

Tutto
i fiori si affrettano
sull'acqua del lago

Brezza leggera
trema a malapena
l'ombra del glicine

Il crisantemo bianco
l'occhio non riesce a trovare
la minima impurità

All'odore di prugna
il Sole sorge
sul sentiero di montagna

Primavera, di Bashö

La pioggia della scorsa notte
coperto questa mattina
dalla cucciolata.

Io Sogui

L'autunno è qui:
una pioggia calma
pulire l'uva.

César Sánchez

Hai il coraggio di condividere il tuo haiku o quello preferito?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

7 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Roberto Soto suddetto

    Borges ha scritto "barbarie"? Guarda, sei stupido.

  2.   patto suddetto

    La poesia è solo l'arte di dire ciò che si sente, di definire, contare, enumerare, è solo uno di quelli che non capiscono la poesia. Le sciocchezze che scriviamo tutti, soprattutto quelli che fingono di misurare ciò che scriviamo.
    l'arte della scrittura
    seguire l'art
    Sentire

  3.   anonimo suddetto

    la strada è lunga ma diventa corta questo è un haiku

  4.   Carlos suddetto

    L'haiku di Benedetti è proprio il migliore di tutti

    Grande Benedetti. Sarò incoraggiato a scriverne uno e inviarlo

    1.    Juan Haiku suddetto

      La strada è lunga? Quale Carlos? Cosa c'è che non va?

  5.   Amore amore amore suddetto

    Obliquamente
    ogni ombra è coperta
    del suo silenzio.

  6.   Marco Ortega suddetto

    Vola la colomba
    strano labirinto
    È mezzogiorno