Scoperti 13 nuovi versi per Ulisse e la sua Odissea, di Omero.

Busto di Omero nei Musei Capitolini. Henry James Draper pittura, Ulisse e le sirene.

Era il mese scorso di luglio en Olimpia (Grecia). Trovato un piatto di argilla, datato all'epoca romana, che conserva 13 nuovi versi del Odissea da Omero, in particolare la conversazione di Ulisse (l'Ulisse nella sua versione latina) con Eumeo, suo servo e guardiano dei porci. In occasione di questa scoperta, considerata molto importante per il suo valore archeologico, storico e letterario, ripasso un po ' una delle opere letterarie più fondamentali non solo classico ma universale.

La scoperta

La scoperta di questa lastra di argilla è avvenuta nell'ambito del progetto di ricerca denominato Lo spazio multidimensionale di Olimpia, attorno a santuario di Zeus. La direzione dell'Elide Antiquities Ephorate ha funzionato, con la collaborazione dell'Istituto Archeologico Tedesco. Nel luogo, con resti di epoca romana, è stata ritrovata questa targa con un'iscrizione incisa in greco che, dopo analisi, conserva 13 versi del Odissea di Omero. L'hanno datato prima del III secolo d.C.

Homer e le sue cose

Quelli che abbiamo studiato nel vecchio BUP lettere pure e abbiamo avuto i soggetti di Latino e greco conosciamo bene Homer. Abbiamo imparato il greco classico (almeno un po ') con lui e il suo Achille, Ettore, Parigi, Elena, Priamo, Odisseo, Telemaco, Penelope, Circe o Cariddi.

C'erano quelli di noi che poi hanno continuato con il greco per un altro paio di corsi all'università, così siamo diventati abbastanza amici con tutti. Ma ea origine del suo presunto autore, Omero, rimane nell'oscurità della realtà e del mito, come le sue opere, il Iliade e della Odissea. Continuo a stare con quest'ultimo. Forse perché l'ho trovato più divertente delle guerre di Troia o perché il file timeo danaos et dona ferentes di Eneide Virgilio, che tradusse in latino contemporaneamente al rifiuto dell'aoristo greco, mi soffocò la prima volta.

Ma sto mentendo. Lettori di un'epoca abbiamo un primo approccio a questo Odissea in questo Ulisse 31 de cartone animato Giapponese, che mescola deliziosamente il passato più remoto dei miti e della letteratura greca con il futuro più lontano delle astronavi e dei mondi galattici.

In seguito ci sono state altre versioni, anche a fumetti, o forse la più conosciuta è stata questa versione, da 1997, chi recita Armand Assante, Greta Scacchi, Isabella Rossellini e Jeroen Krabbe, tra gli altri. E i lettori delle giovani generazioni hanno uno stretto riferimento al Iliade (anche se abbastanza migliorabile) in Troy, il film del 2004, diretto da Wolfgang Petersen e con le facce di Brad Pitt, Eric Bana, Sean Bean e Orlando Bloom tra i suoi interpreti. Ma ce ne sono molti altri.

L'Odissea

Si ritiene che sia stato composto nel VIII secolo a.C. C. Con struttura in 24 canzoni, inizia a metà della storia, raccontando gli eventi precedenti attraverso i ricordi o le narrazioni dello stesso Ulisse. É diviso in tre parti. Nel Telemachia (canti da I a IV) descrive la situazione di Itaca con l'assenza del suo re, la sofferenza di Telemaco (figlio di Odisseo) e penelope (sua moglie) a causa dei corteggiatori e di come il giovane intraprende un viaggio alla ricerca di suo padre.

En il ritorno di Odisseo (canti da V a XII) Odisseo arriva alla corte del re Alcinoo dove racconta tutte le sue esperienze da quando ha lasciato Troy. Infine, in La vendetta di Ulisse (canti dal XIII al XXIV), il ritorno a Itaca, il riconoscimento da parte di alcuni dei suoi schiavi e di suo figlio e di come Ulisse si vendica dei corteggiatori uccidendoli tutti. Successivamente Ulisse viene riconosciuto dalla moglie e riacquista il suo regno. Alla fine viene firmata la pace tra tutto il popolo di Itaca.

frammenti

  • «Raccontami, o Musa, di quell'uomo dalla multiforme ingegnosità che, dopo aver distrutto la città sacra di Troia, andò a lungo in pellegrinaggio, vide le città e imparò le usanze di molti uomini e soffrì nella sua mente un un gran numero di compiti nella sua navigazione a proposito, non appena ha cercato di salvargli la vita e il ritorno dei suoi compagni in patria. Ma anche così non poteva liberarli, come voleva, e perirono tutti a causa delle loro stesse follie, sciocchi! Mangiarono le mucche del Sole, figlio di Iperione; che non ha permesso che arrivasse il giorno del ritorno. O dea figlia di Zeus, dicci anche se è solo una parte di queste cose ".
  • «E gli dei ti concedono tutto nel tuo cuore che desideri: marito, famiglia e felice armonia, perché non c'è niente di meglio o di più utile di quello che il marito e la moglie governano la loro casa con lo spirito appropriato, il che produce grande dolore ai loro nemici e gioia a coloro che li amano, e sono quelli che apprezzano di più i loro vantaggi ".
  • "Pochi sono i bambini che assomigliano ai loro genitori, i più ne escono peggio e solo alcuni li superano".
  • La morte è qualcosa che arriva a tutti gli uomini allo stesso modo. Nemmeno gli dei possono sottrarlo a un uomo che amano, una volta che il destino distruttivo della morte egualizzante è su di loro ".
  • «Gli dei non concedono ringraziamenti in alcun modo agli uomini, né in statura né in intelligenza né eloquenza, ma c'è un tipo di uomo, meno dotato di bellezza ... ma gli dei hanno messo bellezza nelle loro parole, e guardano verso di lui pieno di gioia, e parla loro senza esitazione guadagnando modestia, e risplende tra coloro che si sono radunati, e la gente lo vede come un dio quando cammina per la città ".
  • «Sarai il primo ad andare dalle sirene, che incantano tutta l'umanità e di chi incrocia il loro cammino, e quell'uomo che senza sospetti si avvicina e ascolta il canto delle sirene non ha possibilità di tornare a casa e godersi il suo moglie e figli che lo aspettano, perché le sirene con la melodia del loro canto lo hanno incantato.

Fonte: National Geographic.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.